anestesia e rianimazione prelievo di organi aneurisma vascolare multiorgano assunzione laparoscopia samaritana polmoni

Volo d’emergenza da Palermo a Parigi per un trapianto d’intestino a un ventottenne

3 Maggio 2016

Iniziativa del Centro Regionale Trapianti. La coordinatrice Bruna Piazza: «Siamo soddisfatti di essere riusciti ad andare incontro alle esigenze di questo giovane paziente, per il quale questa rappresenta l’unica opportunità terapeutica per sopravvivere». L'intervento avverrà nelle prossime ore.

 

di

PALERMO. Un volo d’emergenza Palermo-Parigi per salvare la vita a un giovane palermitano. Il Centro Regionale Trapianti ha provveduto a trasferire d’urgenza in Francia per un trapianto d’intestino un paziente palermitano di 28 anni in pericolo di vita.

F., questa l’iniziale del nome del giovane, affetto da morbo di Crohn del colon, era ricoverato del 23 marzo scorso al Buccheri La Ferla, dove nel giro di un mese ha subito quattro interventi e la resezione di quasi tutto il colon.

Durante la degenza, era stato valutato anche da Marco Spada, direttore dell’unità di Chirurgia addominale e dei Trapianti d’organo dell’Ismett, ma, dal momento che l’Istituto Mediterraneo non effettua ancora i trapianti d’intestino, e che il quadro clinico del giovane paziente, in imminente pericolo di vita, non permetteva ulteriori attese, i medici del Buccheri La Ferla avevano contattato il professor Yves Panis, direttore del reparto di “Chirurgie digestive et viscérale” dell’Hopital “Beaujon” di Parigi, che è Centro di Riferimento Europeo per i trapianti d’intestino.

Si è messa in moto l’organizzazione del CRT, poiché il trasporto aereo di Stato per ragioni sanitarie d’urgenza è disposto limitatamente all’ambito nazionale. Con il previo accordo con il Centro Nazionale Trapianti, il CRT Sicilia ha contattato l’Avionord, società con base a Milano Linate, specializzata nei trasporti aerei di pazienti critici.

Assolte tutte le procedure burocratiche, l’aereoambulanza con un medico a bordo è partito per Parigi, dove F. potrà avere ancora una speranza di vita.

Spiega Bruna Piazza, Coordinatore regionale del CRT: «Siamo soddisfatti di essere riusciti ad andare incontro alle esigenze di questo giovane paziente, per il quale il trapianto di intestino rappresenta l’unica opportunità terapeutica per sopravvivere. D’intesa con il Centro Nazionale Trapianti e con la Prefettura di Palermo abbiamo scelto di farci carico di questo trasporto in maniera da supportare una famiglia stremata dalla sofferenza».

Nel centro parigino, F. è già stato sottoposto a un programma terapeutico per la preparazione al trapianto che avverrà nelle prossime ore.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV