Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

Il plauso di Confintesa Sanità

Viterbo, infermiere dell’Ismett fuori dal servizio salva la vita a un diciannovenne

Giovanni Zaccone insieme a un neo laureato in scienze infermieristiche ha soccorso con successo un giovane che forse aveva ingerito sostanze tossiche. Il plauso di Confintesa Sanità.

Tempo di lettura: 2 minuti

Giovanni Zaccone e Ignazio Pona (a sinistra e a destra nella foto) sono due giovani che giovedì sera hanno salvato un a Viterbo un diciannovenne che, attorno alle 20.30 si è sentito male sulla Tangenziale ovest all’altezza di un distributore di benzina.

Il sospetto dei sanitari, che hanno sottoposto il giovane ad analisi e accertamenti, è che possa aver ingerito delle sostanze tossiche. Il ragazzo si trova ancora nel reparto rianimazione dell’ospedale Belcolle.

«Eravamo a cena fuori- racconta Pona  Rientrando a casa ci siamo trovati sulla tangenziale. Il fatto era appena successo. Ci siamo fermati immediatamente. Abbiamo trovato questa persona molto giovane a terra e in fin di vita. E abbiamo fatto di tutto per salvarlo».

Il 19 enne, deve ringraziare Ignazio e Giovanni poiché non solo si trovavano lì, ma sono anche entrambi infermieri. Il primo neo laureato in scienze infermieristiche all’università degli studi La Sapienza, il secondo è invece infermiere professionale da diverso tempo presso l’ISMETT a Palermo.

«Non di rado infermieri, medici ed operatori della sanità pur essendo fuori servizio si trovano a salvare la vita a qualcuno. Non posso che esprimere ancora più soddisfazione per il tempestivo e fortunato intervento dei due infermieri di cui uno tra l’altro è mio collega all’Ismett di Palermo, di cui va sottolineata peraltro la professionalità e preparazione anche in casi di estrema emergenza», afferma Domenico Amato, Segretario Nazionale Confintesa Sanità.

Domenico Amato

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati