Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
concorso anestesisti convocazione Aaroi Emac

Studi medici ambulatori

Lavora al «Borsellino», i presunti abusi in uno studio privato

«Violentava i pazienti mentre erano sotto anestesia»: Marsala, arrestato infermiere

L'uomo lavora all'ospedale Borsellino, ma i presunti abusi sarebbero avvenuti in uno studio medico privato.

Tempo di lettura: 1 minuto

TRAPANI. Un infermiere marsalese è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di pazienti: i fatti, come riporta il Giornale di Sicilia, sarebbero avvenuto in uno studio medico privato di Marsala (Trapani) mentre le “vittime” erano anestetizzate per essere sottoposti ad accertamenti diagnostici. Il titolare dello studio risulta all’oscuro di tutto.

L’uomo, M.S., 52 anni, lavora nell’equipe del complesso operatorio dell’ospedale Borsellino di Marsala e durante il tempo libero dal servizio coadiuvava il medico nello studio privato.

Sembra che l’indagine dei carabinieri sarebbe stata avviata a seguito della denuncia di una persona abusata, che si sarebbe accorta di quanto stava accadendo mentre si risvegliava. L’infermiere è stato posto agli arresti domiciliari.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati