Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
anestesia e rianimazione prelievo di organi aneurisma vascolare multiorgano assunzione laparoscopia samaritana polmoni

ASP e Ospedali

Morta per emorragia cerebrale

Villa Sofia, primo prelievo di organi del 2018: la donatrice è una palermitana di adozione

Deceduta in seguito ad una emorragia cerebrale nel reparto di Neurorianimazione. Prelevati reni, fegato, pancreas e cornee.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Primo prelievo di organi del 2018 a Villa Sofia-Cervello. A donare è una donna di 47 anni, deceduta in seguito ad una emorragia cerebrale nel reparto di Neurorianimazione di Villa Sofia. La signora, palermitana di adozione, ha offerto reni, fegato, pancreas e cornee per salvare o comunque migliorare la qualità di vita di altre persone. E’ stata effettuata la procedura necessaria con l’accertamento di morte cerebrale.

I familiari hanno dato il loro consenso al prelievo di organi ed è stato quindi allertato il Centro regionale trapianti presieduto da Bruna Piazza. Un’equipe dell’Ismett ha proceduto all’intervento, con il coordinamento e l’assistenza dei medici di Villa Sofia-Cervello: Paolino Savatteri, Direttore della Neurorianimazione; Antonino Pizzuto (coordinatore trapianti di Villa Sofia-Cervello), Mario Caradonna, Renato Ciolino, con la coordinatrice infermieristica per i trapianti Vita Apparìa.

Un rene è stato assegnato all’Arnas Civico di Palermo, un altro rene al Policlinico di Catania, il fegato è andato in Puglia, le cornee sono state raccolte al Cervello per lo smistamento attraverso la rete nazionale; il pancreas prelevato non è risultato idoneo e quindi non è stato trapiantato.

«Ringraziamo i familiari per la grande sensibilità con cui hanno dato il loro consenso alla donazione e tutti i sanitari della nostra azienda che si sono adoperati per arrivare alla donazione che ha permesso il trapianto», commenta il Commissario di Villa Sofia-Cervello, Maurizio Aricò.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati