villa sofia covid aggressione ispettori prelievo organi anticorruzione addetto stampa trial office controllo qualità

Villa Sofia, prelievo multiorgano: donati fegato e reni

30 Novembre 2020

Dopo un decesso a causa di emorragia cerebrale presso il reparto di Rianimazione 1 diretto da Paolino Savatteri.

 

di

PALERMO. Al presidio “Villa Sofia” è stato effettuato un prelievo multiorgano da anziana persona, deceduta presso il reparto di Rianimazione 1 (diretto da Paolino Savatteri) a causa di un’emorragia cerebrale. Sono risultati idonei alla donazione il fegato ed i reni.

«Nonostante l’emergenza assistenziale legata al Coronavirus- commenta il Direttore Generale di “Villa Sofia- Cervello”, Walter Messina- grazie alla dedizione del nostro personale il tema della donazione degli organi è sempre al centro della mission aziendale. Accanto a ciò, la possibilità di raggiungere a pieno questo obiettivo si deve alla straordinaria sensibilità dei donatori e delle loro famiglie, capaci di trasformare contesti di grande sofferenza in gesti di generosità e altruismo, senza i quali non sarebbe possibile salvare altre vite».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV