Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
villa sofia covid aggressione ispettori prelievo organi anticorruzione addetto stampa trial office controllo qualità

ASP e Ospedali

Fegato rene destro

Villa Sofia, prelievo di organi da un uomo morto per incidente d’auto a Lampedusa

Intervento con l'equipe dell'Ismett.

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. Una vita spezzata a 66 anni, ma che potrebbe dare nuova vita ad altre persone. È la storia di G.D. vittima di un tragico incidente d’auto nella sua Lampedusa.

Trasferito d’urgenza con l’elisoccorso al Trauma Center di Villa Sofia a Palermo, ieri i medici della struttura diretta da Antonio Iacono non hanno potuto far altro che procedere all’accertamento di morte cerebrale a causa del gravissimo trauma cranico e dei conseguenti danni cerebrali.

Terminata la canonica procedura di sei ore, i familiari hanno dato l’assenso al prelievo degli organi. In nottata a Villa Sofia l’intervento da parte dell’equipe dell’Ismett e il coordinamento di Antonino Pizzuto, referente per i trapianti a Villa Sofia, e di Fabio Cuccia che ha seguito tutte le fasi dell’accertamento e del prelievo.

Sono stati prelevati il fegato e il rene destro. Il fegato è stato assegnato all’Ismett, il rene all’Arnas Civico.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati