Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
villa sofia covid neurologia primario uroginecologia procreazione rischio clinico pronto soccorso

ASP e Ospedali

L'intervista a Repubblica

Villa Sofia, il medico autore dell’errore fatale per un paziente: «Colpa mia, sono distrutto»

L'intervista a Repubblica.

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. «Sono distrutto, è tutta colpa mia…». Intervistato da Repubblica, il medico di Villa Sofia autore dell’errore fatale che è costato la vita a  Filippo Chiarello, commerciante palermitano di 38 anni, non si dà pace.

Già subito dopo l’operazione alla colecisti in laparoscopia aveva ammesso ai familiari del paziente le proprie responsabilità, ed ora ai taccuini di Repubblica conferma tra le lacrime: «Ho introdotto il primo strumento chirurgico, il Trocar, ed è stata la fine. Un errore tecnico, ho fatto di tutto per salvargli la vita. Ora la mia vita è distrutta. Ho eseguito centinaia di laparoscopie nella mia carriera e non ho registrato mai nemmeno un sanguinamento».

Invece stavolta il medico ha reciso per errore l’aorta addominale perforando l’intestino del paziente e lo ha subito ammesso: «Mi sono sentito morire dentro, sulle facce dei parenti ho visto dipinta la disperazione».

I familiari di Filippo Chiarello, disperati per la morte del proprio congiunto, residente alla Zisa, si sono già affidata ad un legale per sporgere denuncia contro l’ospedale.

Dall’azienda Villa Sofia – Cervello fanno sapere di avere aperto un’inchiesta interna: «Siamo vicini alla famiglia».

 

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati