Villa Sofia, effettuato un prelievo multiorgano

26 Ottobre 2020

In particolare sono risultati idonei alla donazione il fegato, i reni e le cornee.

 

di

PALERMO. Al presidio ospedaliero “Villa Sofia” è stato effettuato un prelievo multiorgano. La persona donatrice, deceduta in seguito ad emorragia cerebrale spontanea, causata da aneurisma- e già sottoposta a procedura endovascolare embolizzante a Catania – era stata poi ricoverata presso il reparto di Neurorianimazione (diretto dalla dott.ssa Innocenza Pernice) dell’Azienda ospedaliera “Ospedali Riuniti Villa Sofia- Cervello”, dove era giunta in stato di coma.

Sopraggiunta la morte cerebrale, dopo gli accertamenti di rito, i genitori della persona donatrice hanno dato il loro consenso alla donazione degli organi. In particolare sono risultati idonei alla donazione il fegato, i reni e le cornee.

«Un gesto di grande generosità da parte dei famigliari- commenta il Direttore Generale di Villa Sofia- Cervello, Walter Messina– grazie a cui sarà possibile salvare altre vite. Un particolare ringraziamento va al nostro personale che, anche in un momento fortemente impegnativo legato all’emergenza Coronavirus, continua a qualificare in modo costruttivo l’Azienda su versanti così importanti per la salute pubblica, contribuendo, con estrema abnegazione e grande professionalità, a sostenere la cultura della donazione di organi e tessuti».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV