ASP e Ospedali

Stamattina nuova protesta

Villa Sofia-Cervello, spiragli per l’assunzione dei 56 Oss

Dalla Regione è stato illustrato il percorso intrapreso dal governo a salvaguardia di questi lavoratori.

Tempo di lettura: 1 minuto

Spiragli per l’assunzione dei 56 operatori sociosanitari di Villa Sofia-Cervello esclusi dalle stabilizzazioni. Oggi si è tenuto un sit-in di protesta davanti a Palazzo d’Orleans promosso dai sindacati Usb e Nursind. Durante la manifestazione le sigle sono state ricevute dal capo di gabinetto della Presidenza della Regione, Salvatore Sammartano che ha illustrato il percorso intrapreso dal governo a salvaguardia di questi lavoratori.

«Registriamo un altro piccolo passo avanti- spiegano Alfredo Guerriero e Fabrizio Bilello del Nursind- in quanto è stato confermato che l’assessorato sta portando avanti la ricognizione del personale nelle aziende in base alla quale non è escluso che il personale in esubero possa essere assorbito in altre aziende sanitarie. Sono programmati altri incontri anche col prefetto di Palermo, la battaglia non è finita, diciamo basta a ulteriori mini proroghe e rivendichiamo il diritto per questi lavoratori a una stabilizzazione».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche