Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
villa sofia covid neurologia primario uroginecologia procreazione rischio clinico pronto soccorso

ASP e Ospedali

La nota dell'azienda ospedaliera

Villa Sofia-Cervello, sospeso dal servizio il primario accusato di abusi sessuali

La nota dell'azienda ospedaliera palermitana sul caso di Biagio Adile.

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. La Direzione aziendale di Villa Sofia- Cervello, avendo ottenuto dall’Autorità giudiziaria conferma delle notizie di stampa del provvedimento restrittivo, ha disposto la sospensione dal servizio del dr. Biagio Adile.

Lo scrive in una nota l’azienda ospedaliera palermitana, intervenendo così sulla notizia degli arresti domiciliari del primario, accusato di avere abusato sessualmente di una paziente

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati