Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

Proviene dall'Asp di Ragusa

Villa Sofia- Cervello, il nuovo commissario Aricò si insedia e conferma Greco come direttore sanitario

Proviene dall'Asp di Ragusa.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Passaggio di consegne al vertice dell’Azienda Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello. Maurizio Aricò, fino a pochi giorni fa Direttore Generale dell’Asp di Ragusa, è il nuovo Commissario dell’Azienda palermitana. Prende il posto di Gervasio Venuti che dopo poco più di tre anni e un mese ha lasciato la carica di Direttore Generale per andare a ricoprire il ruolo di Commissario dell’Asp di Agrigento.

Maurizio Aricò, 62 anni, nato a Pavia ma con studi di Medicina a Palermo, è medico clinico pediatra e oncoematologo. Dal 2008 al 2012 è stato Direttore del Dipartimento di Oncoematologia pediatrica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Meyer di Firenze, e in precedenza Direttore di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale dei Bambini “G.Di Cristina” di Palermo e medico della Clinica Pediatrica dell’Università di Pavia, IRCCS Policlinico San Matteo. Dal 1 luglio 2014 e fino a pochi giorni fa è stato Direttore Generale dell’Asp di Ragusa.

Il primo atto del neo Commissario è stata la conferma di Pietro Greco nel ruolo di Direttore Sanitario. Aricò ha poi già effettuato un giro di visite nei due Presidi di Villa Sofia e del Cervello per una prima presa di contatto con il personale e la valutazione delle strutture.

Da sinistra nella foto: il direttore sanitario Pietro Greco, il professore Aurelio Maggio Direttore del Campus di Ematologia, Maurizio Aricò e Vincenzo Di Rosa, Capo Dipartimento tecnico-amministrativo,

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati