Veterinaria

I dettagli

Vigili del fuoco e veterinaria dell’Asp di Enna in sinergia: elisoccorso salva un vitello

L'animale era precipitato in un burrone nell’entroterra siculo, in contrada Tresauro nei pressi di Villarosa.

Tempo di lettura: 2 minuti

Enna, l’elisoccorso dei Vigili del Fuoco si alza in volo con a bordo una veterinaria dell’Asp di Enna per trarre in salvo un vitello, precipitato in un burrone nell’entroterra siculo. Scattato l’allarme nel primo pomeriggio di ieri, la dottoressa Maria Stella Cammarata del Dipartimento di Prevenzione Veterinaria diretto da Ireneo Sferrazza è stata contattata dal comando dei Vigili del Fuoco- in quanto in pronta disponibilità- che aveva ricevuto la richiesta di aiuto da un privato.

Prelevata dall’elicottero dei vigili del fuoco insieme all’equipe proveniente da Catania la dottoressa si è recata sul luogo. Scesi giù, quanto più vicino possibile al povero animale finito in un dirupo di contrada Tresauro nei pressi di Villarosa, la Cammarata ha provveduto alla sedazione e quindi ha agevolato l’imbracatura dell’animale per poi riprendere il volo. A salvare il bovino dunque la tempestiva azione svolta dai partecipanti. Il camminamento di un paio di chilometri tra le montagne e quindi con un terreno molto scosceso non avrebbe reso possibile salvargli la vita e la velocità di intervento e i mezzi adoperati hanno reso- come ha puntualizzato la Cammarata- efficace l’anestesia che non ha un effetto prolungato nel tempo.

«La notizia assume contorni straordinari per via dell’intervento dell’elisoccorso e per la sua complessità, ma- come tiene a precisare la veterinaria Stella Cammarata, ancora emozionata- l’Azienda sanitaria di Enna e quindi il Dipartimento di cui faccio parte, offre questo servizio e quindi con i miei colleghi ci troviamo spesso a dovere fronteggiare situazioni particolari per salvare degli animali in condizione di difficoltà, provenienti anche dalle aziende zootecniche di cui è ricco il nostro territorio».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche