Viagra rosa? Un flop: pochi benefici e molti effetti collaterali

2 Marzo 2016

Secondo uno studio pubblicato negli Usa e condotto da ricercatori europei, garantirebbe in più rispetto al solito appena metà di un incontro sessuale soddisfacente al mese. Ma la casa farmaceutica non ci sta e contesta il metodo usato per quelle analisi.

 

di

Un flop, il viagra femminile finora si è rilevato un flop… A circa sei mesi dall’immissione sul mercato, uno studio pubblicato su Jama Internal Medicine (clicca qui per consultarlo) e condotto da ricercatori europei non lascia tanto spazio a dubbi: per quanto riguarda gli effetti della libido c’è un beneficio aggiuntivo di appena metà di un incontro sessuale soddisfacente al mese.

Pochi benefici, quindi, e per giunta un alto rischio di effetti collaterali: sonnolenza, vertigini, stanchezza e nausea. La ricerca ha preso in considerazione 5.914 donne, tutte sottoposte alla somministrazione di flibanserina (immessa nel mercato con il nome di Addyi).

L’obiettivo, appunto, era quello di verificare se il cosiddetto viagra rosa raggiunge il suo obiettivo: “rinfocolare” il “desiderio sessuale ipoattivo”, la cui assenza prolungata può provocare stress, problemi interpersonali e in alcuni casi depressione.

L’Addy è somministrato dietro prescrizione medica alle donne in fase di pre-menopausa a cui, appunto, viene diagnosticato un calo cronico del desiderio sessuale.

Ma la Casa farmaceutica che produce il Viagra rosa si oppone alla tesi di un presunto flop: secondo Tage Ramakrishna (capo ufficiale medico di Valeant), “il modo in cui l’analisi è stata fatta, combinando dati di diversi studi, ha un peso statistico inferiore alle analisi randomizzate”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV