Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
colletti arnas civico

ASP e Ospedali

Lo stato di agitazione

Vertenza all’Arnas Civico, dopo la protesta il neo commissario Colletti convoca i sindacati

Apertura al dialogo, ma resta lo stato di agitazione.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Garanzia sulle proroghe dei precari e del personale a partita Iva, prima intesa sulle vertenze irrisolte come le progressioni orizzontali di carriera e la sicurezza.

Il nuovo commissario Roberto Colletti, nel giorno del suo insediamento all’Arnas Civico, ha convocato d’urgenza i sindacati Nursing Up, Uil, Nursind e Fials, che in atto rappresentano la larga maggioranza dei colleghi sindacalizzati e dei rappresentanti in Rsu.

Convocazione che è arrivata nel giorno in cui queste sigle hanno organizzato un sit-in di protesta per chiedere la soluzione di tutta una serie di problemi.

Il neo direttore si è mostrato d’accordo con i sindacati circa l’urgenza di rinnovo degli incarichi per tutto il personale precario a partita Iva, anche nell’ottica della garanzia dei livelli assistenziali minimi da assicurare alla popolazione.

Ciò nelle more di un confronto sindacale che chiuda le vertenze relative al precariato, non ultima l’applicazione completa della legge Madia e dei relativi processi di stabilizzazione.

Il direttore si è mostrato quindi disponibile alla definizione definitiva della vertenza relativa alle progressioni orizzontali di carriera, le fasce, ponendo la parola fine ad un lungo e penoso contenzioso che, ancora oggi, non ha garantito gli stessi diritti a tutti i lavoratori.

Stessa disponibilità per quanto riguarda la sicurezza interna all’azienda e le richieste relative al parcheggio. Il direttore, inoltre, ha dichiarato che in tempi estremamente brevi verranno iniziate le procedure per la contrattazione decentrata e la creazione di tavoli tecnici per risolvere le restanti controversie.

Il nuovo manager ha quindi convocato per domani (giovedì) alle 13 le parti sindacali, l’Rsu e lo staff per la conclusione della vertenza.

Nelle more di tale convocazione, lo stato di agitazione permane e l’appuntamento con i colleghi rimane fissato per le 11,30 presso il gazebo sito di fronte all’ingresso interno dell’amministrazione.

Nella foto alcuni lavoratori che hanno preso parte alla protesta e il nuovo commissario Colletti

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati