Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Farmacia

La verifica

Vaccini nelle farmacie siciliane, la partenza è a rilento

Come è emerso da una ricerca a campione da parte di Insanitas, a Palermo e provincia la maggior parte delle 55 aderenti all’accordo non hanno ancora iniziato le somministrazioni.

Tempo di lettura: 3 minuti

PALERMO. Partono a rilento le vaccinazioni anti Covid nelle farmacie siciliane, che seguono così la strada già tracciata da Valle D’Aosta, Lazio, Veneto, Marche, Lombardia, Piemonte, Campania, Umbria e Toscana, grazie all’accordo sottoscritto da Federfarma Sicilia e dalla Regione Siciliana, secondo le linee guida di quello nazionale. Soltanto la Liguria ha firmato un accordo diverso, che prevede le vaccinazioni in farmacia ma non da parte dei farmacisti. In Sicilia, l’avvio di questa nuova pratica vaccinale era stato previsto per il 15 luglio, ma a causa di alcuni problemi logistici con la distribuzione delle dosi, la partenza delle vaccinazioni in farmacia è slittata a questa settimana, con Palermo che fa da apripista.

Da oggi sarà possibile cominciare a prenotare  anche a Catania, che partirà con le inoculazioni il 7 settembre. A ben vedere, però, anche a Palermo e provincia, la maggior parte delle 56 farmacie aderenti all’accordo sono partite soltanto sulla carta. Per verificare lo stato dell’arte, abbiamo contattato 30 delle farmacie presenti in elenco e soltanto 6 di queste sono veramente partite con le inoculazioni. Inoltre, la farmacia Randazzo di Palermo è stata erroneamente inserita nella lista, quindi in totale sono attualmente 55 quelle che hanno dato reale disponibilità, anche se ha lamentato un inserimento prematuro nell’elenco anche la farmacia Tortorici di Trabia, la quale ha infatti precisato che non partirà prima di una decina di giorni.

Quasi tutte le farmacie contattate, per svariate motivazioni, hanno rimandato lo start alla settimana prossima o alla seconda metà del mese. Molte sono partite in questi giorni con le prenotazioni che vengono esplicate in maniera diversa tra loro: alcune farmacie chiedono la presenza in loco per la prenotazione, previa compilazione di un’apposita scheda. In questo caso il paziente dovrà andare in farmacia due volte, prima per prenotare e poi per vaccinarsi.

Altre farmacie, invece, mandano tramite mail le schede da compilare, firmare, stampare e portare con sé al momento dell’appuntamento vaccinale. Da lunedì 6 settembre, quindi, inizieranno a vaccinare quattro farmacie palermitane tra quelle contattate e tre hanno fornito risposte vaghe, demandando genericamente alla settimana prossima. Alcuni, come la farmacia Abbate di Petralia Sottana e la palermitana Cortegiani, stanno aspettando di avere un numero sufficiente di prenotazioni, perché in ogni flaconcino ci sono sei dosi di vaccino, per cui è necessario avere almeno sei persone prenotate per sprecare dosi.

Quattro farmacie hanno dichiarato di non sapere quando partiranno, altre quattro hanno avviato ieri le prenotazioni e prevedono di partire nei prossimi giorni. Qualcuno aspetta ancora le attrezzature, la farmacia Bisio di Palermo ad esempio attende che arrivi il gazebo da posizionare fuori i locali, al Ponte dell’Ammiraglio invece stanno aspettando i dispositivi medici, per cui partiranno con le prenotazioni la prossima settimana e prevedono di iniziare con le inoculazioni mercoledì prossimo. Una nota positiva arriva da Lercara Friddi in cui non solo hanno già iniziato le inoculazioni, ma stanno organizzando un “Open Day” in farmacia per giovedì prossimo.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati