Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Dal palazzo

L'intervento dopo la puntata di Report

Vaccini, l’appello del sottosegretario Faraone: «Cari genitori, vaccinate i vostri figli»

L'intervento dopo la puntata di Report: «Non fatevi irretire dalla paura e da irresponsabili allarmisti».

Tempo di lettura: 2 minuti

«Lasciate in pace chi soffre, guardate veramente al loro interesse e ai loro bisogni. Occupatevi di loro, alleviate il loro disagio, aiutateli ad accettare la disabilità. È l’appello che avevo lanciato appena quattro giorni fa attraverso il mio blog a chi trova il coraggio di portare avanti battaglie manipolate e manipolanti contro i vaccini, contro ogni evidenza scientifica. Un appello che avevo lanciato da papà di Sara prima ancora che da Sottosegretario alla Salute. Oggi mi trovo a dover constatare che quella campagna di informazione distorta ha abbandonato perfino la rete per approdare alla tv pubblica».

Lo dice il Sottosegretario alla Salute Davide Faraone, intervenendo nella polemica esplosa dopo la puntata di Report che si è occupata di vaccini. «Appena quattro giorni fa avevo raccontato in questo post (http://www.davidefaraone.it/2017/04/cari-genitori-non-fatevi-irretire-dalla-paura-irresponsabili-allarmisti-vaccinate-vostri-figli/) il percorso di paura, disperazione, di negazione vissuto da un genitore nel momento della maggior debolezza. Ma non possiamo permettere che in questi momenti di debolezza si venga travolti da notizie che non hanno nulla di scientifico».

«Sono da sempre a favore dei vaccini perché sono un presidio di salute e prevenzione. Ce lo dice la scienza. Non è accettabile che si giochi con le paure degli italiani, mettendo alla berlina una delle principali armi che abbiamo contro l’insorgenza delle malattie e rischiando di vanificare anni di lavoro che hanno portato sulla strada della eradicazione di alcune importanti patologie del passato. Ci sono malattie quasi debellate che si stanno ripresentando per la carenza vaccinali dovute alle campagna di disinformazione che viaggiano sui social network. Che adesso queste campagne conquistino altri mezzi è una cosa davvero pericolosa. Sì ai vaccini senza se e senza ma, e sì all’informazione libera ma basata su fatti, scienza e coscienza».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati