Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Case di cura

La delibera

Vaccinazioni nelle Case di Cura, al via intesa tra Asp di Catania e Aiop

L’Accordo è valido per tutta la durata della campagna anti-Covid e comunque non oltre il 30 settembre 2021.

Tempo di lettura: 2 minuti

La Direzione strategica dell’Asp di Catania ha approvato, con atto deliberativo, l’Accordo convenzionale con l’Associazione italiana ospedalità privata (Aiop) di Catania, per la somministrazione dei vaccini anti-Covid 19 presso le Case di Cura private accreditate/convenzionate della provincia di Catania, aderenti ad Aiop. Il manager dell’Asp, Maurizio Lanza, ha incontrato il presidente provinciale dell’Aiop, Carmelo Tropea, per esprimere l’auspicio di una proficua collaborazione nella sicurezza che l’Accordo rappresenti un valore aggiunto nella campagna di vaccinazione anti-Covid.

Presenti, all’incontro, per l’Asp di Catania, il direttore dell’UOC Affari generali, Santo Messina, e il funzionario Rosalba Tempesta; per l’Aiop, Luigi Nesi. Grazie all’Accordo convenzionale, le Case di Cura potranno partecipare alla campagna di immunizzazione della popolazione attraverso la somministrazione, presso le proprie Strutture, dei vaccini che saranno messi a disposizione dall’Asp di Catania, per i vari target e secondo le priorità stabilite dal Piano vaccinale nazionale.

«È un esempio virtuoso di sinergia fra pubblico e privato- ha detto Lanza- con l’obiettivo di procedere con celerità nelle vaccinazioni garantendo ai cittadini sicurezza, facilità d’accesso alle prenotazioni e minor tempo di attesa».  Gli utenti potranno prenotare la loro vaccinazione presso le Case di Cura direttamente dal Portale regionale.

«Con questa accordo- ha detto Tropea- consolidiamo la collaborazione e la sinergia con l’Asp di Catania. In questa delicata fase della campagna di vaccinazione, offriamo il nostro contributo per il miglioramento della capacità di risposta sanitaria in termini di efficacia e tempestività».

Le Case di Cura che aderiranno al progetto creeranno un team vaccinale composto da almeno un medico, un infermiere e un amministrativo. Per ciascun Punto di vaccinazione è prevista la somministrazione di almeno 120 dosi di vaccino giornaliere. Gli aspetti organizzativi e logistici dei Punti di vaccinazione saranno curati dalle singole strutture. Prima dell’avvio delle vaccinazioni saranno, inoltre, verificati gli standard tecnici e logistici per garantire la corretta somministrazione dei vaccini.  L’Accordo è valido per tutta la durata della campagna di vaccinazione anti-Covid e comunque non oltre il 30 settembre 2021.

 

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati