vaccinazione antinfluenzale inadempienti straordinaria farmacovigilanza

ASP e Ospedali

Al Centro "Guadagna"

Vaccinazioni, corsa contro il tempo e nervi tesi: a Palermo alcuni sanitari minacciati con un bastone

Alta tensione stamattina al Centro Guadagna. La solidarietà dell'Asp al personale medico- sanitario.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Hanno minacciato gli operatori con un bastone di legno scagliato, poi, violentemente sui vetri delle finestre e sulla porta d’accesso all’ambulatorio dove si erano rifugiati gli operatori.

Lo fa sapere l’Asp di Palermo con un comunicato stampa, sottolineando che oggi poco prima delle 14, al Centro vaccinazioni “Guadagna” nella zona di via Villagrazia «alcuni utenti hanno minacciato ed inveito contro gli operatori pretendendo la somministrazione del vaccino ai propri figli ben oltre l’orario di chiusura al pubblico della struttura». È stato possibile ripristinare la calma solo dopo che è stato spiegato che è possibile effettuare l’iscrizione scolastica anche in presenza della prenotazione della vaccinazione. Prenotazione che gli operatori hanno effettuato inserendo in sovrannumero gli utenti.

Il Centro vaccinazioni della Guadagna ha oggi effettuato 43 vaccinazioni, mentre sono 10.150 le vaccinazioni effettuate in questa settimana dai 61 Centri dell’Asp di Palermo.

La Direzione aziendale nel «condannare con fermezza qualsiasi forma di violenza o di intimidazione» ha espresso «massima solidarietà e supporto agli operatori del Centro di Vaccinazione della Guadagna ed a tutti gli infermieri e medici in questo momento impegnati con grande professionalità a soddisfare le richieste di un’utenza che in massa si sta riversando negli ambulatori». «Abbiamo potenziato le strutture ed è stato già previsto un ulteriore incremento di personale, ma- conclude la Direzione aziendale- siamo pronti a denunciare alle autorità competenti tutte le forme di prevaricazione».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.