Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

Coronavirus

Vaccinati tra giochi e sorrisi: la “carica” dei primi 150 bambini alla Fiera del Mediterraneo

Nessuna paura nel varcare la soglia del padiglione 20A: accompagnati da mamma e papà, alcuni da un solo genitore.

Tempo di lettura: 3 minuti

PALERMO. Sorrisi, giochi, prevenzione: l’apertura della vaccinazione pediatrica alla Fiera del Mediterraneo è stata colorata come una grande festa. Poco meno di un centinaio i piccoli dai 5 agli 11 anni venuti stamattina all’hub per vaccinarsi e inaugurare la campagna di immunizzazione formato bambini. Entro la fine della giornata se ne attendono 150; 500 nei prossimi giorni.

I protagonisti sono stati loro: i bambini. Nessuna paura nel varcare la soglia del padiglione 20A: accompagnati da mamma e papà, alcuni da un solo genitore, si sono subito accomodati ai banchi della pre-accettazione, attorniati da puzzle e album da disegno. Ad accoglierli, gli operatori sociosanitari e gli educatori professionali della Fiera del Mediterraneo e una schiera di clown dell’associazione “Pensiamo in positivo”, che hanno portato musica e ancora più allegria.

Mattia, 7 anni, è stato il primo a ricevere l’iniezione. Appena un filo di spavento per l’ago, ma subito dopo era sullo scivolo a giocare. La sorellina Maria, 9 anni, si è vaccinata insieme a lui, per poi correre con Mattia a lasciare l’impronta colorata della sua mano sulle pareti dei corridoi vaccinali. C’è chi ha approfittato per scattare un selfie con i falchi all’esterno del padiglione; chi si è nascosto nella casetta dell’area parco fornita dalla Sire Srl; chi ha fatto incetta di dolci, come autoricompensa. Il vaccino, alla fine, è diventato parte di un grande gioco, che ha divertito e intenerito anche medici e infermieri, molti dei quali con esperienza in reparti pediatrici.

Alle 11, la visita del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, che si è intrattenuto al “padiglione dei bambini” e ha salutato alcuni di loro che si erano appena vaccinati. Contenti i piccoli, usciti con il loro attestato di vaccinazione per veri superoi, contenti i genitori, che hanno trovato un ambiente rassicurante e a misura di bimbo, con tutti i requisiti necessari per agire anche in emergenza: dalla farmacia al pronto soccorso riservato.

“Una giornata straordinaria, forse al di là delle nostre aspettative – dichiara il commissario Covid di Palermo, Renato Costa -. Volevamo organizzare una festa ed è quello che abbiamo fatto. Ci premeva che i bambini non respirassero l’aria di un ambiente sanitario, ma trovassero uno spazio felice, che assomigliasse a un luogo dove si va a festeggiare. Con l’inizio della vaccinazione pediatrica festeggiamo l’inizio della fine della pandemia. Se vaccineremo i bambini con la stessa intensità degli adulti riusciremo sicuramente a lasciarci il virus alle spalle”.

Per prenotare il vaccino per bambini alla Fiera del Mediterraneo si può cliccare su questo link: https://fiera.asppalermo.org/site/vaccino/246/5-11-anni. I bimbi potranno usufruire di un centro vaccinale a loro interamente dedicato, con quattro postazioni di anamnesi, tre di certificazione e 16 cabine vaccinali. Il tutto distribuito su uno spazio da 1600 metri quadri complessivi.

Il padiglione 20A della Fiera sarà aperto con orario continuato dalle 9 alle 19, proprio come l’altro padiglione della Fiera del Mediterraneo, il 20, dove si effettuano vaccini per la popolazione dai 12 anni (compiuti) in su. Basterà portare un documento e la tessera sanitaria. I bambini potranno essere accompagnati anche da un solo genitore/tutore legale, che dovrà dichiarare di aver informato l’altro genitore. Il vaccino somministrato sarà il Comirnaty (BioNTech/Pfizer), con un dosaggio ridotto rispetto a quello degli adulti e un tappo di colore diverso, per meglio distinguerlo dai flaconi per la popolazione over 12.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche