Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Dal palazzo

La proposta

Unicoop e Unci Sicilia: «Le nostre sedi siano usate come centri vaccinali»

È quanto scrivono i presidenti regionali, Felice Coppolino e Pasquale d'Amico, in una lettera indirizzata al presidente della Regione, Nello Musumeci e all'assessore al Territorio, Mimmo Turano.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. “In questo delicato e complesso momento che stiamo vivendo, a causa di una pandemia che continua a produrre tantissime difficoltà di ordine sanitario, sociale, economico ed occupazionale, vogliamo dare il nostro contributo con la disponibilità piena e totale delle nostre sedi, che possono essere utilizzate per ospitare dei centri vaccinali”. È quanto scrivono i presidenti regionali di Unicoop Sicilia e Unci Sicilia, Felice Coppolino e Pasquale d’Amico, in una lettera indirizzata al presidente della Regione, Nello Musumeci e all’assessore al Territorio, Mimmo Turano nella quale viene data ampia disponibilità ad ospitare centri vaccinali, presso le strutture delle due associazioni presenti sul territorio siciliano.

“Le nostre associazioni – continuano Coppolino e d’Amico – dispongono sul territorio regionale di diverse strutture delle Unioni provinciali e di sedi delle cooperative-socio assistenziali associate, che potranno aggiungersi in modo capillare ai centri vaccinali già esistenti che la Regione siciliana ha predisposto. Inoltre, dove sarà possibile, ci sarà anche il supporto dei nostri operatori sanitari, rendendo ancora più incisiva la lotta contro il coronavirus, dando così, alla collettività isolana, un servizio di basilare importanza in pieno spirito cooperativo solidale”.

“L’obiettivo comune – aggiungono i presidenti di Unicoop e Unci – è quello di dare un concreto aiuto al servizio sanitario regionale, che riteniamo sia per noi un dovere sacrosanto, giungendo così al più presto al compimento di più vaccinazioni possibili accelerando il processo di immunizzazione, unica strada per portarci fuori da questo incubo”. Infine, Coppolino e D’Amico hanno ribadito che lo stesso “protocollo nazionale per la realizzazione dei piani aziendali prevede l’attivazione di punti straordinari di vaccinazione anti COVID-19 nei luoghi di lavoro”.

Nella foto da sinistra: il presidente di Unicoop Sicilia, Felice Coppolino e il presidente di Unci Sicilia, Pasquale D’Amico

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati