Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Salute e benessere

L'iniziativa a Palermo

Tumore al seno, al via raccolta di fondi per aprire uno sportello di ascolto

È l'obiettivo del Consultorio dei diritti MIF (Minori, Migranti, Famiglie), un’Associazione di Promozione Sociale che si occupa delle fasce svantaggiate della popolazione.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. La creazione di uno sportello di ascolto dedicato dedicato alle donne che vogliono fare prevenzione o che stanno affrontando la patologia del tumore al seno.

È l’obiettivo del Consultorio dei diritti MIF (Minori, Migranti, Famiglie), un’Associazione di Promozione Sociale che si occupa delle fasce svantaggiate della popolazione attraverso uno sportello di supporto e orientamento di base gratuito gestito da un’equipe multi-disciplinare, composta da più di cento professionisti volontari.

Con una donazione di 50 euro sarà possibile garantire una giornata di attività dello sportello MIF sulla prevenzione del tumore al seno. Una equipe multidisciplinare, composta da esperti dell’area medico-sanitaria, giuridica, psicologica, sarà pronta all’azione. Gli esperti MIF, per tutto il 2021, grazie al contributo di chi farà la ddonazione, forniranno informazione, orientamento e tutela alle donne colpite dal tumore al seno.

La donazione può essere fatta all’IBAN IT05 T050 1804 6000 0000 0249 836. Per maggiori informazioni visita il sito www.consultoriodeidirittimif.it.

Lo sportello di ascolto MIF si pone come obiettivo quello di dare una risposta a tutti gli interrogativi che una donna può porsi in questo ambito e dare un conforto, o un consiglio, su come affrontare il percorso di patologia.

La donna che si rivolgerà allo sportello, dopo un primo contatto con l’operatore che prenderà in carico la chiamata, sarà indirizzata al professionista socio MIF che offrirà supporto in base alle necessità. Inoltre, potrà essere messa in contatto con altre donne che hanno affrontato lo stesso problema e che, quindi, possono capire meglio di chiunque altro cosa si prova e come si può agire per essere più forti del dolore e dell’angoscia che assalgono.

 

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati