Dal palazzo

L'appello

Tremila precari Covid in scadenza, Lionti e Borrelli (Uil): «Urge una soluzione»

Il sindacato richiede a Renato Schifani di istituire un tavolo tecnico presso l'assessorato regionale alla Salute.

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. «Il presidente Schifani, lo scorso fine dicembre, si era impegnato ad istituire un tavolo tecnico presso l’assessorato alla Salute per individuare percorsi e dare risposte ai precari assunti per l’emergenza Covid. Oggi, superati i lavori della manovra economica, chiediamo che venga fissata la data per questo incontro.È necessario trovare subito una soluzione».

Così Luisella Lionti e Danilo Borrelli, segretari della Uil e UilTemp Sicilia, che spiegano: «Non c’è tempo da perdere. Tra quindici giorni, infatti, a circa tremila tecnici e amministrativi, più di 700 solo a Palermo, non sarà rinnovato il contratto. Ricordiamo che sono lavoratori Co.co.co impiegati presso le strutture commissariali e sanitarie nate per l’emergenza Covid e che in questi ultimi due anni difficili di pandemia hanno retto servizi essenziali per la cittadinanza rischiando la salute, visto che ancora non era in commercio nemmeno il vaccino».

Luisella Lionti e Danilo Borrelli

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche