Trapani, giro di vite dell’Asp sulle prescrizioni di farmaci ed esami

25 Novembre 2015

Se saranno prescritti in maniera inappropriata scatterà l'addebito nei confronti dei medici. Il provvedimento e i relativi controlli da parte di una Commissione sono in applicazione di input del Ministero e dell'Assessorato regionale alla Salute.

 

di

TRAPANI. Arrivano disposizioni più rigide da parte dell’Azienda sanitaria provinciale per i numerosi medici di famiglia del territorio. L’amministrazione sanitaria trapanese, infatti, ha adottato un provvedimento che integra una vecchia deliberazione e con la quale, tra l’altro, stabilisce ulteriori criteri in applicazione anche a precise regole dettate dal Ministero della Salute e dalla Regione.

L’Asp con il provvedimento adottato dal manager Fabrizio De Nicola ha stabilito che la Commissione istituita a suo tempo «è tenuta a valutare le prescrizioni farmaceutiche dei medici di medicina generale, pediatri di libera scelta, medici della continuità assistenziale, specialisti convenzionati interni ed esterni, medici degli ospedali pubblici e privati».

La commissione poi – è detto ancora nel provvedimento dell’Asp – è tenuta a deliberare l’archiviazione del procedimento ovvero l’addebito al medico dei farmaci prescritti in maniera inappropriata.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV