villa sofia infarto paziente

“Ti aspetto fuori e ti ammazzo”, aggredito e minacciato un medico di Villa Sofia

29 Luglio 2020

Il fatto è accaduto ieri sera al Pronto Soccorso dell'ospedale palermitano. Chiamati i Carabinieri è scattata denuncia da parte del medico.

 

di

La notte scorsa un medico in servizio presso il Pronto Soccorso di Villa Sofia è stato aggredito verbalmente e minacciato dal figlio di un paziente nonostante la presenza della Vigilanza del Mondialpol. Chiamati i Carabinieri è scattata denuncia da parte del medico. Il fatto, secondo quanto ricostruito dagli operatori sanitari presenti,  non sarebbe dipeso da attesa prolungata o da disservizi di altra natura ma semplicemente il delinquente autore dell’episodio ha avuto da ridire sulla trasfusione di sangue cui veniva sottoposto il congiunto, decisa per emorragia gastrica con conseguente calo dell’emoglobina. Ma a detta del figlio del paziente questo accusava nausea non a causa delle sue condizioni preesistenti ma per la trasfusione appunto. Da qui le minacce al medico (ti aspetto fuori e ti ammazzo) e poi il tentativo di passare alle vie di fatto, fortunatamente bloccato dai presenti.

“Il Covid aveva tenuto lontano dai nostri Ospedali questi cialtroni – afferma Giuseppe Bonsignore del CIMO – ma adesso sono tornati a uscirà dalle loro tane. E come al solito nessuno fa niente per proteggere medici e infermieri che non soltanto sono oberati da carichi di lavoro inverosimili, peraltro spesso svolti senza le necessarie misure di sicurezza, ma adesso tornano, come prima più di prima ad essere insultati, minacciati e malmenarti da malandrini della peggior risma”

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV