Dal palazzo

I dettagli

Terapie intensive e pronto soccorso, Iacolino: «Ecco come va avanti l’iter del potenziamento»

Il dirigente generale della Pianificazione strategica ha concluso il tour della Sicilia a Milazzo e a Messina.

Tempo di lettura: 2 minuti

«Abbiamo completato il giro dell’Isola incontrando i commissari straordinari, i Rup e gli uffici tecnici delle aziende sanitarie per ripartire con i lavori finalizzati alla realizzazione dei posti letto di terapia intensiva e sub intensiva previsti nell’accordo Stato regione del 2021, nonché per completare il potenziamento dei pronto soccorso degli ospedali della regione».

Lo afferma Salvatore Iacolino (nella foto di Insanitas), dirigente generale della Pianificazione strategica che oggi è stato prima in ospedale a Milazzo per la realizzazione del nuovo Pronto soccorso, e poi a Messina incontrando i commissari straordinari delle 4 aziende sanitarie ed ospedaliere di Messina ed i RUP per porre l’attenzione sui progetti per la realizzazione dei posti letto della rete di emergenza-urgenza.

Per la Sicilia sono 237 milioni nel programma e ne serviranno altri per 550 posti letto complessivi di terapia intensiva e sub-intensiva 20.000 mq di incremento delle superfici dei pronto soccorso.

«Tante le sfide ancora da affrontare e gli obiettivi da raggiungere partendo dalle potenzialità del PNRR e dalla necessaria revisione della rete ospedaliera, che rappresenta una opportunità per attuare un’assistenza moderna e qualificata- sottolinea Iacolino- Un lavoro di squadra per una Sanità di prossimità, vicina alle esigenze del territorio. In tal senso l’ impegno è pieno anche sul fronte pediatrico e neonatale».

«Principi ribaditi anche in occasione del convegno organizzato dalla SIMEUP Sicilia, Società scientifiche e Istituzioni insieme per migliorare la rete d’emergenza pediatrica siciliana- aggiunge il dirigente generale- In questa sede ho ribadito la consapevolezza e l’importanza di investimenti per disporre di maggiori posti letto di terapia semintensiva neonatale e pediatrica, anche attraverso le risorse dedicate dai governi nazionale e regionale nel programma che è in corso di aggiornamento per la successiva rimodulazione».

 

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche