Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
dirigenti tecnici telemedicina farmaci innovativi

Dal palazzo

Presentati da tre Asp

Telemedicina e welfare, via libera dall’assessorato alla Salute al finanziamento di 7 progetti

Decreto a firma del dirigente generale del Dipartimento per la Pianificazione Strategica, Mario La Rocca. L'iter era partito con un bando.

Tempo di lettura: 2 minuti

Via libera a sette progetti presentati dalle Asp di Caltanissetta, Messina e Siracusa per la riorganizzazione e il potenziamento dei servizi sociosanitari, di assistenza primaria, welfare e telemedicina, nell’ambito delle attività per la non istituzionalizzazione della cura.

Il dirigente generale del Dipartimento per la Pianificazione Strategica dell’ Assessorato alla Salute, Mario La Rocca (nella foto), ha firmato il decreto che finanzia con 2.841.754,33 euro i piani presentati a seguito del bando pubblicato lo scorso 10 luglio 2017 e ammessi a finanziamento con la linea di intervento 9.3.8 del Po-Fesr 2014-2020.

Sono appunto sette gli interventi ritenuti idonei dalla Commissione di valutazione dell’Assessorato della Salute, di questi due ricadono nel territorio di Caltanissetta, uno nel Messinese, tre in provincia di Siracusa:

Caltanissetta Heart-network, per la cura e la prevenzione delle patologie cardiovascolari, per un importo di 750.000 euro;

Lavori di adeguamento per la prevenzione di incendi del Poliambulatorio di San Cataldo (Cl) per un importo di 260.000 euro;

Lavori di adeguamento e messa in sicurezza di presidi di continuità assistenziale del territorio dell’ Asp di Messina e nei 15 comuni di Aree interne SNAI Nebrodi per un importo di 632.500 euro.

Lavori di adeguamento del padiglione ex SPDC del poliambulatorio dell’ Ospedale Muscatello di Augusta (Sr) per la realizzazione del centro di salute mentale. L’ importo complessivo e’ di 244 mila euro;

Acquisto di due ecografi per il potenziamento di consultori di Avola e Augusta per un importo di 244 mila euro;

Telemedicina delle strutture carcerarie e dei servizi di prima accoglienza per immigrati e radiologia domiciliare per un importo di 488 mila euro.

Le istanze pervenute sono state in tutto 13 per una dotazione finanziaria complessiva di circa 4.175.225. Per la restante parte di somme non programmate 1.333.471,96 euro, sono stati riaperti i termini per la presentazione delle istanze fino al 30 aprile 2018.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati