ASP e Ospedali

L'annuncio

Telemedicina, all’Asp di Ragusa avviato il teleconsulto

Garantirà l'interconnessione tra i medici ospedalieri e i colleghi di altre strutture specializzate per condividere e valutare la presa in carico del paziente.

Tempo di lettura: 2 minuti

L’ASP di Ragusa migliora i servizi a supporto del cittadino dotando i propri medici di un ulteriore strumento di Telemedicina. Dopo la televisita per l’interazione a distanza con i pazienti cronici, la teleriabilitazione a casa del paziente e il telemonitoraggio dei pazienti portatori di pacemaker, è stato attivato il teleconsulto, che dà ai medici ospedalieri la possibilità di interconnettersi in tempo reale con i colleghi di altre strutture specializzate per condividere e valutare la storia clinica del paziente, comprese le indagini diagnostiche, gli esami di laboratorio e i referti. Lo specialista, a distanza, può espletare la consulenza dialogando con la struttura, condividere ulteriore documentazione e inserire il proprio referto.

L’Azienda Sanitaria Provinciale, attraverso i finanziamenti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) previsti per la transizione digitale, raggiunge questo traguardo grazie alla forte sinergia fra la Direzione strategica, i clinici, gli informatici, gli specialisti della cybersicurezza e della privacy e avvalendosi della consulenza organizzativa di importanti aziende esterne. In questo modo, l’ASP diventa non solo riferimento per le strutture territoriali afferenti, ma consente il collegamento in tempo reale con i centri che svolgono le funzioni di più alta qualificazione legate all’emergenza (ad esempio Cardiochirurgia e Neurochirurgia) per la gestione “in rete” di pazienti a sempre più elevata complessità.

«Il teleconsulto rivoluziona l’approccio alla salute e l’interazione fra professionisti- spiega il Commissario straordinario Fabrizio Russo– rendendo più semplice e immediata la presa in carico del paziente. È la risposta dell’Azienda al processo di innovazione tecnologica che l’epoca del Covid ha inevitabilmente accelerato, ma su cui l’ASP di Ragusa era stata un modello pionieristico. Ringrazio tutti gli attori che si sono spesi per il raggiungimento di questo risultato, in particolare il Servizio informatico aziendale».

Sempre nell’ambito della Telemedicina, sono in fase di collaudo ulteriori servizi di telemonitoraggio in cui il paziente viene seguito a distanza utilizzando il proprio smartphone, attraverso app e device. I prossimi servizi digitali riguardano, infatti, lo scompenso cardiaco e la gravidanza fisiologica.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche