sciopero nazionale delibere omissioni corleone agonia contratto comitato lavoratori

Emergenza urgenza

Il 22 marzo

Tariffe orarie di infermieri e medici del 118 siciliano: i sindacati scendono in piazza

Indetta da 6 sigle regionali una manifestazione davanti all'assessorato alla Salute contro «l'inadeguatezza dell'incremento» proposto dalla Regione.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. «L’inadeguatezza dell’incremento orario delle tariffe ad incentivazione per medici e infermieri che prestano attività nell’ambito del Sistema di Urgenza Emergenza Sanitaria 118». È questa la motivazione con la quale Fp Cgil, Fp Cgil Medici, Uil Fpl, Uil Fpl Medici, Nursing Up e Aaroi Emac Sezione Sicilia hanno indetto per il 22 marzo una manifestazione regionale a Palermo davanti alla sede dell’Assessorato Regionale della Salute (dalle 9 alle 13) giudicando appunto insufficiente la proposta di aumento di circa il 20 per cento comunicata loro durante un vertice che si è svolto il 21 febbraio negli uffici di piazza Ziino.

Le Segreterie Regionali esprimono «indignazione sullo svilimento della professione espressa dall’assessore alla Salute» e ribadiscono che «gli aumenti proposti non sono proporzionali alle prestazioni professionali e al rischio lavorativo». Infine concordano «sulla necessità di una riapertura del Tavolo assessoriale» e invitano lavoratrici e lavoratori «a non dare le disponibilità dal 1° aprile 2024».

Tra i sindacati che non hanno annunciato l’adesione alla manifestazione di protesta figurano Cisl e Fials. Invece il Nursind, in un primo tempo dato tra gli aderenti dalla nota sindacale congiunta, sottolinea con il segretario regionale Salvo Calamia: «Il nostro sindacato non ha ancora deciso sulla partecipazione alla manifestazione annunciata in quanto, tale scelta non può che passare da una condivisione con tutte le segreterie territoriali. Considerate le situazioni di criticità che vanno affrontate con la massima determinazione e rigore, ritieniamo che la strada del dialogo e della concertazione resta prioritaria per un servizio che rappresenta un valore intrinseco per la salute pubblica.  Ogni decisione del sindacato Nursind passerà dunque da una condivisione democratica delle scelte con tutte le segreterie territoriali».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche