Emergenza urgenza

La proposta

Tariffe degli infermieri del 118, il Nursind: «Ecco come potrebbero essere aumentate»

Il sindacato chiede all'assessorato alla Salute di utilizzare le somme destinate alle ore non lavorate dal personale del 118 per ridistribuire gli importi.

Tempo di lettura: 2 minuti

Utilizzare le somme destinate alle ore non lavorate dal personale del 118 per ridistribuire gli importi e aumentare la retribuzione oraria degli infermieri. È la proposta del Nursind Sicilia avanzata nel confronto con l’assessorato regionale alla Salute, nel corso del quale il governo si è concordato di avviare un tavolo tecnico con i dirigenti dell’assessorato alla Salute per valutare ulteriori soluzioni volte ad aumentare le tariffe per il personale Seus 118.

«Ad esempio- spiega il segretario regionale Salvo Calamia (nella foto)– se delle 8.766 ore previste nell’arco di un anno, soltanto 2.766 vengono effettivamente lavorate dal personale medico o infermieristico, quasi certamente il resto delle ore, circa 6 mila, non saranno remunerate in quanto non lavorate. Chiediamo che siano redistribuite per aumentare la retribuzione oraria del personale infermieristico, garantendo così un trattamento equo e giusto. Abbiamo ricevuto rassicurazioni dal dirigente generale Salvatore Iacolino che ha garantito che le nostre proposte saranno prese in seria considerazione. Il Nursind Sicilia riconosce positivamente il lavoro svolto finora. Dopo 8 anni, le tariffe sono aumentate del 20%, segno di un progresso significativo. Tuttavia, riteniamo che ci sia ancora margine per ulteriori miglioramenti».

Altro tema affrontato è quello della sicurezza sulle ambulanze: «Abbiamo proposto l’inserimento sin da subito dell’equipaggio necessario, due autisti soccorritori più ovviamente l’infermiere, nelle postazioni che, medicalizzate, non possono garantire il medico a bordo, e l’inserimento della figura riconosciuta a livello regionale di “coordinatore infermieristico di postazione” con apposito bando a livello provinciale».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche