renato costa commissario coronavirus

Tamponi rapidi gratuiti, avanti ad oltranza lo screening alla Fiera del Mediterraneo

1 Novembre 2020

Renato Costa, commissario straordinario per l'emergenza Coronavirus a Palermo, sottolinea: «L'iniziativa ha avuto grande successo» Lunedì spazio agli studenti.

 

di

PALERMO. «L’iniziativa ha avuto grande successo, pertanto andremo avanti con lo screening alla Fiera del Mediterraneo certamente un’altra settimana, probabilmente pure quindici giorni».

Lo afferma ad Insanitas Renato Costa, commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus a Palermo, tracciando un primo bilancio dei tamponi rapidi e gratuiti tramite drive-in: «Il dieci per cento di positivi è insieme una buona e una meno buona notizia. Da un lato dimostra che stiamo “intercettando” centinaia di contagiati impedendo che siano portatori di altri casi, dall’altro la percentuale dei positivi è indice di quanto il Covid-19 si stia diffondendo. Iniziative di prevenzione come questa decisa con l’assessorato alla Salute sono pertanto fondamentali».

Oggi (domenica) lo stop allo screening alla Fiera del Mediterraneo è previsto alle ore 14. Si proseguirà, appunto, domani mattina (lunedì) fino alle 16 ma con cancelli chiusi alle 14.

AGGIORNAMENTO

Sono state 811 le persone che si sono sottoposte questa mattina al tampone rapido per il coronavirus in modalità drive in alla Fiera del Mediterraneo di Palermo. Gli 84 utenti che sono risultati positivi, hanno effettuato immediatamente dopo il tampone molecolare.

In tre giorni di attività ben tremila cittadini (2.995 per la precisione) hanno aderito allo screening di massa organizzato da Assessorato regionale alla salute, Commissario anticovid della città di Palermo, Renato Costa, Asp del capoluogo e Comune di Palermo. Uno screening di massa che ha consentito di individuare 255 positivi, che hanno ripetuto il test con il tampone molecolare, così come stabilito dalle linee guida.

“C’è grande soddisfazione per il riscontro avuto dalla gente che ringrazio per la comprensione di tutti i momenti in cui si sono create delle criticità – ha detto il Direttore generale dell’Asp di Palermo, Daniela Faraoni – tutta la mia ammirazione e stima per gli operatori che sono veramente eroici ed un ringraziamento personale al dott. Renato Costa ed al direttore sanitario dott. Maurizio Montalbano”.

Il drive in alla Fiera del Mediterraneo di Palermo proseguirà sette giorni su sette rispettando i seguenti orari:

Dal lunedì al sabato dalle ore 9 alle 16
Domenica e festivi dalle 9 alle 14.

Per motivi organizzativi, l’accesso sarà consentito fino alle ore 14 nei giorni feriali (dal lunedì al sabato) e fino alle ore 12 la domenica ed i festivi. In tali orari i cancelli verranno chiusi e la prestazione verrà garantita alle vetture in fila all’interno della Fiera fino ad esaurimento.

Per ottimizzare e velocizzare le operazioni si chiede agli utenti di presentarsi muniti del foglio di consenso informato stampato, compilato e firmato. Il modulo si può scaricare al seguente link del sito dell’Asp di Palermo: clicca qui.

Dopo il personale docente e non docente, da domani (lunedì 2 novembre) lo screening sarà rivolto ancora al mondo della scuola: potranno sottoporsi al tampone rapido gli studenti degli Istituti di ogni ordine e grado di Palermo e provincia.

I minorenni potranno accedere al drive in, solo se accompagnati dai genitori che dovranno fornire il consenso al test per i figli. Gli stessi genitori potranno sottoporsi al tampone.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV