ASP e Ospedali

Il dato

Supporto psicologico negli ospedali dell’Asp di Palermo, assistiti in 4500 tra pazienti e familiari

Il servizio è attivo dal mese di luglio del 2021. Svolta anche un'indagine sullo stress da lavoro correlato degli operatori.

Tempo di lettura: 3 minuti

Sono oltre 4.500 le persone che hanno potuto contare sull’assistenza psicologica nei 6 Presidi ospedalieri dell’Asp di Palermo. Il servizio – attivo dal luglio del 2021 all’Ingrassia di Palermo, al Centro Riabilitativo di Alta Specializzazione Villa delle Ginestre di Palermo, “Civico” di Partinico, “Dei Bianchi” di Corleone, “Cimino” di Termini Imerese e “Madonna dell’Alto” di Petralia Sottana – è rivolto a pazienti, caregivers ed operatori sanitari.

“L’Azienda – ha spiegato il Direttore generale dell’Asp, Daniela Faraoni (nella foto di Insanitas)- ha investito sul miglioramento dell’assistenza e sull’integrazione Ospedale-Territorio, prevedendo il supporto psicologico all’interno di una presa in carico multidisciplinare rivolta a pazienti e caregivers nel corso del ricovero, momento in cui si acuiscono le fragilità individuali”.

Sono state interessate tutte le aree cliniche: Emergenza, Materno Infantile, Medicina, Chirurgia e Lungodegenza, dedicando particolare attenzione – anche in collaborazione con il Servizio Sociale Aziendale – alle fasce di utenza più fragili come le donne vittime di violenza, gli anziani e la fascia perinatale. Oltre al supporto psicologico all’interno dei reparti, sono stati curati i percorsi di accompagnamento alle donne con gravidanze a rischio, il follow up per i neonati pretermine, la valutazione psicologica dei pazienti candidati a chirurgia bariatrica, la riabilitazione cardiologica, l’assistenza in Pronto Soccorso anche ai familiari nelle aree di attesa, la Terapia del Dolore, nonché l’invio dei dimessi ai servizi sanitari territoriali di competenza.

In quest’ottica sono stati assicurati un ampio ventaglio di servizi che vanno dall’accoglienza all’informazione, dal supporto alla comunicazione con pazienti e familiari relativamente alla cura e ai percorsi assistenziali ospedalieri, alla gestione di eventi critici.

Nell’ambito del servizio di assistenza psicologica ospedaliera nell’Asp di Palermo è stata svolta anche un’indagine sullo Stress Lavoro Correlato tra gli operatori. Hanno aderito oltre 300 dipendenti. Obiettivo dell’iniziativa è di indagare e identificare il grado di soddisfazione sul luogo di lavoro e sviluppare interventi di promozione del benessere in ambito professionale.

“Dall’analisi dei dati raccolti – ha sottolineato il Responsabile dell’UOC Psicologia dell’Asp di Palermo, Renato Di Giovanni – emerge un positivo impatto dell’attività messa in campo dagli psicologi sul sistema assistenziale ospedaliero. Sono stai circa 17.000 gli interventi (rivolti come detto a 4.500 persone, ndr), che hanno assicurato a pazienti e loro familiari un sistema di cura maggiormente rispondente alla complessità dei loro bisogni individuali. La Direzione aziendale sta investendo sul miglioramento complessivo dell’assistenza, sull’integrazione dei percorsi di cura Ospedale-Territorio e sull’assistenza ai pazienti cronici. A questi ultimi è dedicata un’altra attività progettuale, avviata da alcune settimane, che integrerà l’assistenza psicologica nei Percorsi Diagnostico Terapeutici Assistenziali (PDTA)”.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche