Emergenza urgenza

Il servizio video

Studenti siciliani “a lezione” di 118 e 112: ecco la campagna informativa promossa dalla Seus

L'iniziativa nelle scuole- in sinergia con l'assessorato regionale alla Salute e le prefetture- è stata illustrata durante una conferenza stampa nella "CUR 112 Sicilia Orientale" al Cannizzaro.

Tempo di lettura: 2 minuti

Studenti siciliani “a lezione” di emergenza-urgenza 118 e 112. Lo prevede l’iniziativa avviata dalla Seus- in sinergia con l’assessorato regionale alla Salute e le prefetture- con una campagna informativa rivolta alle scuole dell’Infanzia, Primarie, Medie e Superiori e che è stata illustrata durante una conferenza stampa nella “CUR 112 Sicilia Orientale” all’ospedale Cannizzaro di Catania.

Il presidente della Seus, Riccardo Castro, ha sottolinato: «L’obiettivo è creare percorsi informativi per rendere chiaro e comprensibile anche ai più piccoli il funzionamento del 118 e del “Numero Unico di Emergenza 112”. Chiunque può fare la differenza in queste situazioni: un bambino o un ragazzo che impara le procedure di chiamata dei soccorsi potrà salvare la vita a genitori, parenti ed amici e diventerà a sua volta un adulto che saprà adoperarsi correttamente in caso di emergenza. Un nostro operatore qualificato si recherà nelle scuole che aderiranno all’iniziativa gratuita e spiegherà come comportarsi in caso di emergenza. Inoltre è prevista la visita degli studenti nelle Centrali Operative del 112 di Catania e Palermo».

Salvatore Giuffrida, Commissario straordinario del Cannizzaro, ha affermato: «Grazie a questo progetto le fasce di età più giovani e ricettive all’uso degli strumenti digitali saranno “educate” ed informate sul corretto ricorso alle procedure relative all’emergenza-urgenza e alla richiesta dei soccorsi». Durante la conferenza stampa Salvatore Vassallo e Calogero Porretta, operatori tecnici del “CUR 112 Sicilia Orientale”, hanno illustrato le modalità di svolgimento della campagna informativa.

Sono intervenuti anche il viceprefetto di Catania, Antonio Gullì, i funzionari direttivi del “Servizio 6” del Dipartimento Pianificazione Strategica dell’assessorato regionale alla Salute- Alessandro D’Acquisto ed Arianna Cusmà– e Maria Castiglione, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo ” Vigo Fuccio-La Spina” di Acireale, una di quelli che ha già aderito all’iniziativa.

Le scuole che volessero fare parte della campagna informativa potranno inviare una Pec a formazione@pec.nue112sicilia.it. Gli incontri saranno realizzati in spazi messi a disposizione dagli istituti scolastici ed è opportuno avere a disposizione un’aula multimediale oppure una sala conferenza.

Sono previsti un modulo teorico di circa 3/4 ore, l’ausilio di video e slides, la simulazione di una chiamata al NUE 112 con un telefono giocattolo e la spiegazione del funzionamento delle App del 112 “Where ARE U” e “FlagMii® EML”. L’apprendimento è strutturato in maniera altamente esperienziale e dinamica, calibrandolo a secondo dell’età degli alunni/studenti.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1


    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche