Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Dal palazzo

Fials: «Passo fondamentale per la Sanità siciliana»

Stabilizzazione degli ex LSU, arriva l’ok dell’assessorato

L’assessore regionale alla Salute, Baldo Gucciardi, ha informato tutte le aziende sanitarie siciliane di aver autorizzato la stabilizzazione del personale contrattista ex Lsu. Adesso saranno i direttori generali a terminare la procedura per quegli addetti: alcuni di loro sono nelle condizioni di precariato da oltre 20 anni.

Tempo di lettura: 2 minuti

Alla fine è arrivato il lieto fine. Lo ha fatto sapere l’assessore regionale alla Sanità Baldo Gucciardi, che ha informato tutte le aziende sanitarie regionali di aver autorizzato la stabilizzazione del personale contrattista ex Lsu.

Adesso saranno i direttori generali a terminare la procedura e stabilizzare definitivamente questo personale: alcuni di loro sono nelle condizioni di precariato da oltre 20 anni.

Tutto, però, deve essere in conformità alla programmazione triennale disposta dalle Aziende, deve tenere conto di eventuali eccedenze per i profili professionali di categoria A e B, nonché con la precisazione che questo personale in atto risulti utilizzato nell’espletamento di funzioni e servizi fondamentali alla struttura organizzativa aziendale.

Questa misura, però, dovrà comportare una riduzione della spesa per il personale a tempo determinato «e comunque – precisa l’assessore Gucciardi – entro il tetto di spesa previsto per il personale del servizio sanitario regionale».

Soddisfatto il direttore generale del Civico Giovanni Migliore: «Non sono mai stato in ansia per i due rinvii delle assunzioni perché sapevamo che si tratta di una pausa di riflessione per non farci sommergere dai ricorsi e mettere a rischio il lavoro dei dipendenti precari – spiega – Abbiamo sempre sostenuto che il nostro lavoro era stato fatto in maniera corretta e che la decisione finale spettava all’assessorato. Ora sono davvero contento nel poter dire che il percorso che abbiamo fatto ci ha dato ragione. Cercheremo subito di capire cosa chiede la circolare dell’assessore Gucciardi ed adempiremo immediatamente a quelli che sono i nostri compiti per permettere la stabilizzazione in pochissimo tempo».

«Un giorno importante – dice Enzo Munafò, segretario regionale Fials – Si tratta di un primo passo fondamentale per sbloccare nel mondo della sanità alcune cose di vitale importanza, come la mobilità e i concorsi. Speriamo che tutto adesso fili liscio».

«La notizia che l’assessore regionale alla Salute, Baldo Gucciardi, ha autorizzato le aziende sanitarie e ospedaliere alla stabilizzazione degli ex Lsu dimostra ci conforta e conferma la bontà delle nostre sollecitazioni – dice Francesco Frittitta, coordinatore regionale del Nursind – Peccato però, che queste stabilizzazioni non miglioreranno la situazione della sanità in Sicilia dal punto di vista dell’assistenza sanitaria perché questo personale è tutto di fascia A e B, ausiliari, e non operano dunque in ambito sanitario. Non fanno parte di questa fascia neanche gli Oss, che sarebbero di supporto agli infermieri. Per cui c’è ancora tanto lavoro da fare e bisogna farlo presto».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati