petizione infermieri precari concorsi

Sos dagli infermieri siciliani: «In molti ospedali siamo troppo pochi, così l’assistenza è a rischio»

9 Maggio 2016

A lanciare l’allarme il Collegio degli Infermieri della provincia di Palermo, che ha incontrato l’assessore regionale alla Salute, Baldo Gucciardi. Il presidente Franco Gargano sottolinea: «Gli atti aziendali che si stanno approvando, tranne qualche eccezione prevedono il depauperamento degli infermieri».

 

di

PALERMO. «I piani delle dotazioni organiche di molte aziende ospedaliere, rischiano di creare situazioni di emergenza per la carenza di infermieri. La razionalizzazione della spesa non può passare solo dal ridimensionamento di questo personale».

A lanciare l’allarme il Collegio degli Infermieri della provincia di Palermo (Ipasvi) che venerdì scorso ha incontrato l’assessore regionale alla Salute, Baldo Gucciardi.

«Gli atti aziendali che si stanno approvando- afferma Franco Gargano, presidente del Collegio Ipasvi di Palermo- tranne qualche eccezione prevedono il depauperamento degli infermieri, già costretti da anni a sopperire alle carenze di organico e a fare i salti mortali per garantire un servizio essenziale e spesso salvavita. Le conseguenze immediate di questa scelta saranno l’ulteriore peggioramento della qualità assistenziale, con enormi danni per l’utenza».

Secondo il presidente del Collegio Ipasvi di Palermo «non è accettabile attuare la spending review soltanto rispetto al personale infermieristico. Da anni chiediamo una seria e funzionale razionalizzazione della spesa nelle aziende ospedaliere, siamo sempre stati disponibili a dare il nostro contributo a un percorso di questo tipo. Invece l’unica soluzione adottata è quella di svilire il personale infermieristico, lasciando irrisolte le criticità assistenziali e incrementando il rischio clinico».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV