Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Emergenza urgenza

L'annuncio

Soccorsi del 118, arrivano in Italia i droni “salvavita”

A maggio sarà disponibile APTERON, costruito secondo le indicazioni della SIS 118. Teleguidato da remoto da operatori specializzati, potrà portare defibrillatori, emoderivati, farmaci, antidoti, organi da trapiantare e campioni biologici.

Tempo di lettura: 1 minuto

Arriverà in Italia nella prima metà di maggio APTERON, il rivoluzionario drone salva-vita della Società Italiana Sistema 118 (SIS 118) costruito secondo le indicazioni della SIS118. Ad annunciarlo la stessa Società scientifica in una nota.

SIS 118 spiega che tutto il prossimo biennio sarà dedicato alla prima fase del progetto di sperimentazione in tema di cardioprotezione aerea e di supporto aereo alla rianimazione avanzata del paziente critico denominato SEUAM (Sanitary Urban Air Mobility), che prevede l’invio di droni iperveloci da parte delle Centrali Operative 118, teleguidati da remoto da operatori specializzati, sugli scenari ad elevata criticità clinica (arresto cardiaco, shock emorragico, intossicazioni acuti, eventi non convenzionali, ricerca del paziente in ambienti ostili).

I droni, spiega la Società scientifica, saranno in grado di “portare, a seconda delle specifiche necessità cliniche e terapeutiche, defibrillatori automatici, emoderivati (sangue/plasma), farmaci, antidoti, attrezzature ma anche organi da trapiantare e campioni biologici”. APTERON è stato costruito dall’industria aerospaziale CALTEC, partner tecnico di SEUAM. (ANSA)

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche