ibla soccorritori 118 Ortigia precari livelli occupazionali cda seus snami seus contratto lettera ambulanza medicalizzata sottiletta affogata

Emergenza urgenza

L'annuncio

Siracusa, dal primo aprile l’ambulanza del 118 di Ortigia sarà con medico e infermiere a bordo

Ad annunciarlo è il commissario straordinario dell’Asp di Siracusa Salvatore Lucio Ficarra

Tempo di lettura: 2 minuti

Dalle ore 8 del prossimo 1 aprile l’ambulanza 118 di Ortigia sarà medicalizzata, con medico e infermiere a bordo in operatività H 24.

Ad annunciarlo è il commissario straordinario dell’Asp di Siracusa Salvatore Lucio Ficarra, che esprime soddisfazione per l’obiettivo raggiunto dalla direzione strategica aziendale a tutela della cittadinanza con la firma della deliberazione il 20 marzo scorso.

Il servizio, già dall’inizio del mese di marzo, era stato esteso anche alla fascia notturna dalla Seus, la società partecipata della Regione Sicilia di cui l’Asp di Siracusa è socio insieme alle altre Aziende sanitarie e ospedaliere. Le ambulanze con medico e infermiere a bordo nella città di Siracusa diventano così due, incremento necessario per un bacino di utenza di 150.000 abitanti.

I locali di “Casermetta Mazzini”, sottoposti ad un’importante opera di ristrutturazione due anni fa, accolgono un servizio importantissimo per il centro storico di Ortigia, meta scelta da migliaia di turisti praticamente in tutte le stagioni dell’anno.

La postazione di Ortigia vede la luce nel rispetto di quanto previsto dalla nuova rete territoriale, spiega il direttore Sanitario Anselmo Madeddu. La provincia di Siracusa, infatti, ha avuto assegnate dall’Assessorato regionale della Salute, oltre alla ambulanza medicalizzata di Ortigia, altre tre postazioni una ad Avola una a Lentini e una a Francofonte ed ha mantenuto le ambulanze di Sortino, Palazzolo, Augusta, Rosolini, Pachino e Siracusa viale Tica; cosi come sono stati mantenuti tutti e tre i PTE di Pachino, Palazzolo e Rosolini.

I locali di Casermetta Mazzini sono stati concessi in comodato d’uso gratuito dalla Capitaneria di Porto con il vincolo dell’utilizzo per i servizi sanitari. Tale disponibilità, assieme a quella dimostrata dal Comune di Siracusa nel concedere lo stallo non solo per l’ambulanza ma anche per i mezzi del personale che opera nella postazione, sono un esempio di virtuosa collaborazione per raggiungere un grande risultato e una efficace risposta al bisogno sanitario in emergenza.

Soddisfazione esprime anche il responsabile dell’UO PTE-118 Gioacchina Caruso per la sensibilità dimostrata dai medici dell’emergenza già in forza nelle ambulanze 118 di Siracusa, Pachino, Rosolini, Sortino, Augusta e Palazzolo a svolgere servizio anche nella postazione di Ortigia visto che l’avviso aperto fatto dall’Azienda per il reclutamento di altri medici non ha consentito ad oggi di completare l’organico per il ben noto fenomeno nazionale di carenza di medici.

Il personale infermieristico, interamente dedicato, proviene dal recente processo di stabilizzazione ed è stato appositamente formato.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.