Dal palazzo

La novità

SIOMMMS, rinnovo parziale del Consiglio direttivo

In occasione del XXIII Congresso Nazionale che si è svolto a Giardini Naxos con oltre 700 partecipanti e numerosi giovani.

Tempo di lettura: 3 minuti

Partecipazione, trasversalità, multidisciplinarietà, internazionalità, inclusione, attenzione al paziente, efficacia e novità farmaceutiche, sono solo alcuni degli elementi distintivi del XXIII Congresso Nazionale SIOMMMS, svoltosi con successo a Giardini Naxos, dal 26 al 28 ottobre 2023.

La SIOMMMS (Società Italiana dell’Osteoporosi, del Metabolismo Minerale e delle Malattie dello Scheletro), la più importante Società Scientifica che in Italia si occupa dell’osteoporosi, delle malattie metaboliche dello scheletro e dei disordini del ricambio minerale, ha organizzato il Congresso con il patrocino della Regione Siciliana (Assessorato della Salute), dell’Università di Catania e del Comune di Giardini Naxos.

«Il Congresso, che ha visto la partecipazione di oltre 700 persone rispetto alle 400 degli anni passati, ha mostrato una Società in crescita, con un aumento notevole dei soci iscritti e con numerosi giovani che si sono raddoppiati nel corso di questi ultimi
due anni- dichiara il prof. Iacopo Chiodini (Presidente SIOMMMS, a destra nella foto)- È stato un Congresso molto partecipato in cui i giovani hanno avuto il loro specifico spazio completamente autogestito che hanno costruito con un livello scientifico elevatissimo e con momenti di socializzazione importanti. La ricerca scientifica ha avuto una visibilità notevole con sessioni di comunicazioni orali dedicate».

«In particolar modo il Fellow Day inziale è stato un momento in cui i giovani, sia italiani che stranieri, si sono confrontati con esperti internazionali su progetti di ricerca in preparazione- aggiunge il prof. Chiodini- Quindi un’esperienza internazionale che poi si è anche configurata nell’ambito di due simposi congiunti con l’ASBMR (American Society for Bone and Mineral Research) e l’ECTS (European Calcified Tissue Society). Il Congresso ha dato anche la possibilità di mettere in pratica una formazione sulla pratica clinica con dei momenti di casi clinici interattivi e incontri con l’esperto. Si è quindi riusciti, credo, a soddisfare un po’ tutte le esigenze di una Società scientifica che vuole fare ricerca, fare didattica, fare formazione, essere internazionale e, soprattutto, avere nuove leve che siano in grado di assicurare il futuro della Società».

«Bilancio estremamente positivo per il XXIII Congresso Nazionale SIOMMM-  aggiunge il prof. Agostino Gaudio (Coordinatore della Commissione Scientifica SIOMMMS, a sinistra nella foto)- Possiamo dire che è stato un grande successo, si è trattato di un evento che ha avuto una notevole partecipazione di medici provenienti da tutta Italia e, soprattutto, di moltissimi giovani che hanno presentato i loro contributi scientifici, che hanno partecipato a tutte le sessioni in sala plenaria e nelle parallele, nonché ai corsi di formazione sulla biopsia ossea e sulla riabilitazione. Sessioni, dicevo, molto partecipate che hanno visto un’importante interazione tra relatori e partecipanti che hanno posto numerose domande. Tutto nella splendida cornice di Giardini Naxos e della vicina Taormina».

«Nell’occasione c’è stato il rinnovo parziale del Consiglio Direttivo SIOMMMS. È entrato, pertanto, in carica come Presidente il prof. Bruno Frediani, Ordinario di Reumatologia, nonché Direttore della Scuola di Specializzazione in Reumatologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Senese, e il nuovo Consiglio ha designato quale Presidente eletto il prof. Luigi Gennari, Ordinario di Medicina Interna dell’Università degli Studi di Siena» conclude il prof. Gaudio.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche