sangue emergenza

Sicilia, donazioni di sangue in calo ma si raggiunge l’autosufficienza

14 Giugno 2018

I dati sulle emotrasfusioni raccolti dall'Osservatorio Epidemiologico a chiusura dell'anno 2017. Nonostante la riduzione del numero dei donatori e degli emocomponenti raccolti, la nostra regione mostra margini di sostanziale equilibrio tra l'attività di raccolta e il fabbisogno occorrente.

 

di

PALERMO. Lo scorso anno 132. 558 donatori, dei quali 120.000 circa periodici, hanno assicurato la raccolta di circa 195.000 unità di sangue e di 30.000 unità di emocomponenti raccolti.

Sono alcuni dei dati sulle emotrasfusioni raccolti dall’Osservatorio Epidemiologico della Regione Siciliana a chiusura dell’anno 2017 e diffusi in occasione della giornata mondiale del donatore di sangue.

«Il contributo dei donatori volontari- afferma una nota dell’assessorato alla Salute- ha consentito di praticare in Sicilia la trasfusione di circa 215.000 emocomponenti (589 emocomponenti trasfusi al giorno) che sono stati trasfusi a 58.000 pazienti, corrispondenti a 158 pazienti trasfusi al giorno».

Con particolare riferimento al numero dei donatori, si osserva tuttavia, una progressiva riduzione del loro numero che rispecchia il trend nazionale. Il numero degli aspiranti donatori del 2017 appare infatti in riduzione rispetto all’anno 2016 (36.489 contro 37.548) insieme alla riduzione del numero dei donatori periodici 2017 rispetto all’anno precedente (120.314 vs 122.260).

Va comunque considerato che nonostante la riduzione del numero dei donatori e degli emocomponenti raccolti, la Sicilia mostra margini di sostanziale equilibrio tra l’attività di raccolta e il fabbisogno occorrente e che le eccedenze delle province a minore complessità assistenziale vengono, in forma annualmente programmata, distribuite alle aree metropolitane di Catania, Messina e Palermo dove si registrano i maggiori consumi.

Questo andamento assicura l’assistenza sanitaria in 9 mesi su 12. Nessuna emergenza sangue viene infatti segnalata nei mesi rimanenti a differenza di quanto osservato negli anni recenti, in numerose regioni che hanno registrato condizioni di carenza, anche estreme, nel corso del primo semestre fino a contingentare l’offerta di assistenza per garantire il regime dell’emergenza- urgenza.

In un recente comunicato stampa, il Centro Nazionale Sangue, autorità nazionale competente in materia, ha reso noto che nell’anno 2017 sono stati circa 1 milione e 680 mila i donatori del sistema sangue nazionale che hanno garantito i percorsi assistenziali trasfusione dipendenti, evidenziando tuttavia una progressiva riduzione del loro numero negli anni più recenti, pari a 8 mila unità nel corso del 2017.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV