Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
dimissioni comitato coronavirus precari asp

Dal palazzo

Coronavirus

Sicilia, arrivano i bonus per il personale sanitario, ma è solo una parte

Distribuiti ad Asp e Ospedali i primi 5 milioni dei 24 stanziati con il decreto "Cura Italia"

Tempo di lettura: 2 minuti

Con delibera 469 del 2020 l’Assessorato Regionale della Salute ha distribuito ad Asp e Ospedali una quota parte dei 20.457.756 di € assegnati alla Sicilia dal Governo nazionale con il c.d. “Decreto Cura Italia”. Nel documento firmato dal dirigente generale Mario La Rocca e dall’assessore Ruggero Razza si legge che si è “ritento opportuno assegnare, in una prima fase, una quota parte dell’intero finanziamento per complessivi 5 milioni di euro distribuendola alle Aziende del S.S.R. sulla bade dell’andamento e dell’attivazione dei posti letto Covid di Terapia intensiva e non intensiva occupati nel periodo che va dal 14 marzo al 13 maggio”.

Anche il successivo “Decreto Rilancio” emanato do Governo Conte stanziava dei fondi supplementari per i lavoratori della sanità direttamente impegnati (a vario titolo) nell’emergenza coronavirus, stanziando per la Sicilia altri 15 milioni di euro. Ma la delibera emanata dagli uffici di Piazza Ziino riguarda soltanto il primo decreto, rendendo disponibile ad Asp e Ospedali poco meno di un quarto dello stanziamento destinato alla remunerazione aggiuntiva dei fondi Contrattuali destinati al pagamento di guardie e straordinari ed alla retribuzione di risultato.

Il documento richiama una tabella elaborata tenendo conto del costo medio per il personale necessario alla gestione dei suddetti posti letto, secondo i parametri previsti dalle linee guida regionali, in base ai quali l’incidenza del costo delle personale per la terapia intensiva è circa 1,5 volte quello della terapia non intensiva.

“Con successivo provvedimento – si continua a leggere nella delibera – saranno distribuite alle Aziende Sanitarie gli ulteriori importi assegnati alla regione, fermo restando che la suddetta distribuzione potrebbe essere soggetta a revisione rispetto alla percentuale assegnata con il presente provvedimento, in ragione di eventuali ulteriori chiarimenti di ripartizione”.

Qui di seguito le tabelle con la distribuzione dei fondi

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati