Emergenza urgenza

La nota

Seus 118, la Fials: «Bene l’impegno di potenziare mezzi e personale»

Il sindacato ha preso parte al convegno di Catania incentrato sui 32 anni dall'istituzione del 118 in Italia.

Tempo di lettura: 2 minuti

CATANIA. «Apprezziamo l’impegno del governo regionale nel voler potenziare il personale impiegato nella Seus 118, rivolgendosi anche ai medici di area critica e dotando le strutture di ulteriori autisti soccorritori per migliorare il servizio garantito, oltre alla volontà di potenziare i mezzi anche sul versante tecnologico».

Lo afferma in una nota la Fials di Catania guidata da Agata Consoli che ha preso parte ieri al convegno al Palazzo della Cultura in cui si è discusso del servizio di emergenza urgenza in Italia e in Sicilia a 32 anni dalla sua istituzione. Presenti anche il segretario regionale Fials, Sandro Idonea e il coordinatore Fials 118, Carmelo Salamone. Al centro dell’attenzione il mondo dell’emergenze-urgenza e tutto il personale, medici, infermieri, autisti-soccorritori che fanno parte della sua struttura.

«Ogni occasione è utile per parlare di questo settore- spiega Consoli- che riveste un’importanza fondamentale nella sanità italiana e ancor di più in quella siciliana, basti pensare che gli interventi svolti dagli operatori del 118 in Sicilia sono stati ben 426 mila nel solo 2023. Questo convegno segna una tappa importante per tutto il sistema, in quanto porta al centro la rilevanza della figura degli operatori del 118. Un elogio va al nuovo management della Seus, che da quando si è insediato ha portato una ventata nuova, di cambiamento, segnando delle novità importanti per tutto il personale impegnato, che finalmente trova in questa dirigenza un riconoscimento importante ed una un’attenzione mai vista in precedenza, anche se ancora molto si deve fare».

La Fials ha dunque apprezzato l’intervento del dirigente generale della Pianificazione strategica, Salvatore Iacolino, che ha evidenziato la necessità di potenziare il personale impiegato. Rilevante anche l’intervento del presidente della Seus, Riccardo Castro, che ha sottolineato la rilevante attività svolta da parte degli operatori del 118.

«Speriamo che questo sia l’inizio di una nuova fase per tutto il settore- prosegue Consoli- e che dalle parole si possa passare concretamente ai fatti. Siamo sicuri che l’impegno dimostrato e la volontà, sia a livello politico che a livello manageriale della Seus, sono un ottimo viatico in questo senso».

Nella foto: Sandro Idonea (segretario regionale Fials), Riccardo Castro (presidente della Seus), Carmelo Salamone (coordinatore regionale Fials 118) e Agata Consoli (segretario Fials Catania).

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche