Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
idonei precari proroga posti letto assegni di cura razza cannabis vaccini scuola cartella sanitaria screening celiachia donatori sangue volontari pronto soccorso rete ospedaliera corruzione El Salvador registro tumori Medicina

ASP e Ospedali

L'annuncio

Secondo trapianto di utero in Italia: ancora una volta è stato effettuato in Sicilia

L'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza: «Complimenti di vero cuore ai professori Paolo Scollo e Pierfrancesco Veroux, che hanno guidato l’equipe operatoria delle aziende Policlinico e Cannizzaro».

Tempo di lettura: 1 minuto

CATANIA. Effettuato il secondo trapianto di utero in Italia, ancora una volta è accaduto in Sicilia. Dopo il primo caso dell’agosto del 2020, sempre nella nostra regione è stato realizzato il secondo. «Un grande esempio di buona sanità e una speranza di vita futura per una giovane donna siciliana» sottolinea l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza (nella foto).

«Complimenti di vero cuore ai professori Paolo Scollo e Pierfrancesco Veroux, che hanno guidato l’equipe operatoria delle aziende Policlinico e Cannizzaro. Grazie al centro nazionale trapianti e al centro regionale per il prezioso supporto- aggiunge- Un pensiero, di particolare partecipazione e affetto, voglio rivolgere al prof.  Veroux, che è entrato in sala operatoria e ha seguito, prima, tutte le operazioni nel momento doloroso in cui si stava spegnendo la sua cara mamma. Il senso del dovere, l’adesione al giuramento di Ippocrate, l’etica dei comportamenti giusti sono un messaggio forte per chiunque indossa il camice e per chi svolge funzioni pubbliche».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche