Dal palazzo

L'annuncio

Scelta delle sedi di lavoro, priorità alla mobilità dei medici con più anzianità

Fials Palermo e Anaao Assomed rendono nota una circolare dell’assessorato alla Salute: «Finora erano penalizzati dall'attribuzione ai neoassunti».

Tempo di lettura: 2 minuti

La mobilità dei medici con una maggiore anzianità ha carattere prioritario rispetto alle scelte dei neo assunti della sede di lavoro. È quanto stabilisce una direttiva di cui ha avuto visione Insanitas (CLICCA QUI) dell’assessorato regionale alla Salute che interviene sulle norme generali per lo svolgimento dei concorsi e delle altre forme di assunzioni.

Lo comunicano i sindacati Fials Palermo e Anaao Assomed che nei giorni scorsi si erano recati in assessorato per ribadire il disagio dei medici penalizzati nella scelta delle sedi richieste. Nei mesi scorsi i sindacati avevano denunciato anomalie nei bandi di mobilità per i dirigenti medici di diverse branche tra cui Psichiatria, Ginecologia e di Radiodiagnostica, «per i quali venivano rese disponibili spesso soltanto le sedi periferiche in scherno alle aspettative dei medici con maggior anzianità in servizio nelle sedi disagiate, mentre le sedi centrali venivano attribuite ai neoassunti, con scelta delle assegnazioni operata direttamente dall’amministrazione, senza rispettare le graduatorie di merito dei vincitori di concorso».

«Prendiamo atto positivamente della circolare dell’assessorato – dicono Giuseppe Forte e Antonino Lo Cicero di Fials e Anaao Assomed- ringraziamo l’assessore, il dirigente generale Iacolino e i dirigenti Virzì e Sgroi per il lavoro svolto. Finalmente le aziende saranno obbligate secondo questo orientamento a rispettare i criteri della mobilità interna».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche