Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
risk manager

Dal palazzo

La direttiva dell'assessorato alla Salute

Sanità siciliana, stretta sui costi delle assicurazioni: risk manager per la stipula dei contratti

Lo ha stabilito il Dipartimento Regionale per la pianificazione strategica, su indirizzo dell’assessore Ruggero Razza, con il via libera alla procedura di gara per l’affidamento del servizio di "intermediazione assicurativa"

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Un risk manager assisterà le aziende sanitarie provinciali e le aziende ospedaliere dell’isola nella fase preliminare alla stipula di contratti assicurativi per tutte le cause di rischio connesse alle loro attività: sarà un broker, individuato con regolare procedura di gara e avrà il compito di elaborare e analizzare le principali cause di risarcimento del danno che le Aziende si trovano ad affrontare ed evitare così il sovradimensionamento deIle polizze assicurative, con un forte risparmio rispetto alle ingenti risorse pubbliche fino ad oggi impiegate.

Lo ha stabilito il Dipartimento Regionale per la pianificazione strategica dell’Assessorato Regionale alla Salute, su indirizzo dell’Assessore Ruggero Razza, con il via libera alla procedura di gara per l’affidamento del servizio di “intermediazione assicurativa” per le Aziende del sistema sanitario della Regione Siciliana e dell’Irccs Bonino Pulejo di Messina.

A questo nuovo intermediario sarà affidata l’analisi economica sul costo delle polizze assicurative vigenti e il compito di elaborare proposte di miglioramento e razionalizzazione della spesa di assicurazione che obbligano, annualmente, le Aziende a risarcire i danni con ingenti risorse, valutare la congruità e l’adeguatezza delle polizze che le strutture della Sanità siciliana andranno stipulare con le compagnie assicurative: egli avvierà un’attività di prevenzione per garantire l’utilizzo appropriato delle risorse strutturali, tecnologiche e organizzative e verificherà la congruità del Fondo in relazione alle attività delle Aziende, anche per prevenire i sinistri connessi all’erogazione di prestazioni sanitarie.

Da ultimo, sarà compito del broker occuparsi della valutazione del patrimonio mobiliare e immobiliare di ogni Azienda del SSR per quantificare i valori economici che costituiranno i massimali da assicurare a garanzia del patrimonio mobiliare e immobiliare delle Aziende.

Questa innovativa misura è  stata anticipata dall’assessore Razza stamattina, nel corso di un convegno sulla responsabilità sanitaria presso la Facoltà di Scienze politiche di Catania.

«In questi 10 mesi di amministrazione – ha affermato Razza- abbiamo lavorato anche sul fronte della responsabilità sanitaria per proteggere il sistema, nell’interesse dei cittadini e dei medici. Il risk manager è una figura che si vuole approfondire in tutti sistemi sanitari della Regione: se prima eravamo indietro rispetto agli altri, adesso con un pizzico di orgoglio da questo punto di vista siamo un po’ più avanti».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati