fials rsu

ASP e Ospedali

La vertenza

Sanità siciliana, precari sul piede di guerra: «Contratti da prorogare»

La Fials ha indetto una manifestazione per il prossimo 16 dicembre in vista della scadenza prevista il 31 dicembre 2022.

Tempo di lettura: 2 minuti

Scendono in piazza i precari della sanità siciliana. La Fials ha indetto una manifestazione per il prossimo 16 dicembre per chiedere la proroga dei contratti in scadenza il 31 dicembre. «In assenza di provvedimenti urgenti- scrive il segretario regionale Fials, Sandro Idonea– cesserà il rapporto di lavoro di tanti giovani, medici, farmacisti, infermieri, tecnici, amministrativi, psicologi, educatori, Oss, il cui contributo al funzionamento della sanità siciliana è incontestabile e unanimemente riconosciuto».

La Fials critica inoltre «l’immobilismo del governo nazionale e del governo regionale sui problemi della sanità. Il governo nazionale, nella finanziaria di dicembre, ha stanziato appena due miliardi in più del precedente anno, sufficienti a pagare l’aumento dei costi energetici, ma non a coprire l’inflazione, bruciando le attese di migliaia di precari che non sarà possibile stabilizzare senza le opportune coperture finanziarie».

La Fials spiega quindi che «il governo regionale continua a tacere sulla sorte di migliaia di precari della sanità assunti con le più svariate formule contrattuali, compreso il click-day, il cui contratto scade il 31 dicembre. Non è più possibile tenere con il fiato sospeso per anni migliaia di lavoratori in attesa di rinnovi di pochi mesi. La politica dei precari a vita in un paese civile, deve finire. Il governo regionale porti a compimento le tante riforme lasciate in sospeso dal governo Musumeci come la riforma del territorio e del servizio di emergenza/urgenza Seus/118».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1


    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche