dimissioni comitato coronavirus precari asp

Dal palazzo

La polemica

Sanità siciliana, M5S all’attacco: «Prorogati di altri 45 giorni gli attuali commissari»

I quattro componenti della commissione Sanità dell'Ars: «Ad essere ottimisti la nomina dei nuovi manager non potrà avvenire prima del 2019».

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. «Per una sanità quasi morta Razza e Musumeci non potevano scegliere giorno più appropriato  per assestarle un altro colpo durissimo: la proroga dei commissari per altri 45 giorni, arrivata proprio nel giorno della commemorazione dei defunti».

Lo affermano i deputati M5S all’Ars, componenti della commissione Salute, Francesco Cappello, Salvatore Siragusa, Antonio De Luca e Giorgio Pasqua.

«Non solo-  afferma Cappello- non contento di cotanta prodezza, Razza si riserva- così si legge nel provvedimento di proroga- di sostituirli con nuovi commissari».

«Se non lo avessimo letto con i nostri occhi- continua Cappello- avremmo pensato ad una bufala o a una fake news, ma purtroppo tutto ciò è vero e dimostra che avevamo ancora una volta ragione sin dall’inizio.  Ad essere ottimisti la nomina dei nuovi manager non potrà avvenire prima del 2019».

«Auspichiamo- conclude Cappello- che il 25 dicembre non porti doni agli attuali commissari attraverso un’ ulteriore proroga. Ormai, del resto, alla corte di Musumeci tutto è possibile. Tranne che risolvere i problemi della Sicilia e dei siciliani, ovviamente».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche