gucciardi

Sanità siciliana, Gucciardi lascia l’assessorato ma mantiene il posto all’Ars: «Grande risultato i quasi 11 mila voti»

7 novembre 2017

La nota dell'esponente politico trapanese

 

di

Quasi undicimila preferenze, alla fine di una campagna elettorale segnata pure dalla polemiche. Baldo Gucciardi, assessore regionale uscente alla Salute nel governo Crocetta, mantiene il suo posto all’Ars.

Secondo i detrattori, lo fa anche per la spinta ricevuta elettoralmente dal via, proprio pochi mesi prima delle elezioni, delle stabilizzazioni dei precari di Asp ed ospedali a lungo attesa, e da altre misure di potenziamento soprattutto della Sanità trapanese, che indubbiamente ha avuto un occhio di riguardo.

Apprezzabile o no, certamente il suo assessorato sarà ricordato per la nuova rete ospedaliera siciliana.

Il giorno dopo la rielezione, ecco un suo comunicato: «Il mio pensiero è rivolto sia agli elettori che mi hanno votato, sia a quelli che non mi hanno espresso il loro voto. Il mio pensiero è rivolto altresì ai cittadini che hanno scelto di non votare. Ai primi il mio sentito ringraziamento per avere avuto fiducia in me».

Gucciardi aggiunge: «Una fiducia che mi carica di grandi responsabilità e che a partire da subito proverò a ripagare come deputato che lavora come sempre nell’interesse dei siciliani e del territorio trapanese. È stata una sfida emozionante ed esaltante e gli 11 mila voti sfiorati rappresentano una parte del risultato straordinario del Pd nella provincia di Trapani».

Infine, sottolinea: «Il mio pensiero va anche a chi non mi ha votato. Come ho avuto modo di affermare durante la campagna elettorale, il mio auspicio è quello di essere ancora una volta all’Ars un rappresentante di tutti, perché proprio questa competizione elettorale e questo lungo viaggio, che mi ha portato a incontrare migliaia di cittadini trapanesi, mi hanno fatto capire ancora quanto sia importante riavvicinare la gente ai valori della politica, alla sana politica fondata sul’ascolto e sul bene comune, unico modo per riportare i cittadini al voto».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Made with by DRTADV