Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

L'annuncio

Rsa di Pachino, da lunedì prossimo ritorneranno i pazienti

Grazie all’individuazione di due medici specialisti interni e al completamento di interventi di adeguamento anti-Covid.

Tempo di lettura: 2 minuti

SIRACUSA. Con l’individuazione di due medici specialisti interni e il completamento di interventi di adeguamento dei percorsi interni della Residenza sanitaria assistenziale di Pachino per garantire il contenimento del rischio di diffusione dei contagi da covid-19 proveniente dall’esterno, da lunedì prossimo (11 ottobre) si procederà al ricovero dei pazienti già sottoposti a valutazione e ritenuti bisognevoli di un trattamento riabilitativo in regime di ricovero all’interno della struttura.

A rassicurare la cittadinanza sulla piena funzionalità della struttura sanitaria è il direttore esecutivo della RSA Salvatore Ferrara: «La Residenza Sanitaria Assistenziale di Pachino, destinata ad accogliere pazienti fragili per 35 posti letto e soggetti affetti da malattie neurodegenerative all’interno di un Nucleo speciale di 10 posti letto, dopo l’inaugurazione ha subito un adeguamento dei percorsi interni per garantire il contenimento del rischio di diffusione dei contagi da Covid-19 provenienti dall’esterno. Subito dopo tale evento, infatti, erano intervenute delle direttive emanate dal Ministero in merito alla possibilità di accesso dei familiari e dei visitatori nelle RSA in relazione allo specifico contesto epidemiologico, previa adozione di misure precauzionali più restrittive e necessarie a prevenire possibili trasmissioni di infezione».

D’altra parte la RSA, struttura territoriale di ricovero, secondo le direttive ministeriali ed assessoriali precedenti, non prevedeva la possibilità di accesso dei familiari ed aveva elaborato percorsi di ingresso/uscita del tutto diversi.

«Completate tali procedure di sicurezza ed adeguati gli accessi, si è dovuta affrontare altra inaspettata criticità scaturita dalla difficoltà ad individuare un sostituto del medico incaricato, dimessosi improvvisamente, e dovuta alla massiva occupazione di dirigenti medici, in quel periodo ed ancora oggi, nei Covid Center, negli Hub e nelle Terapie Intensive Covid. aggiunge Ferrara- Superato anche questo ostacolo, mediante individuazione e la nomina di due specialisti interni da parte della Direzione Aziendale dell’Asp di Siracusa, siamo pronti a riaccogliere i pazienti».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati