demansionamento infermiere pediatrico sciopero turni graduatoria

«Ritardi nelle assunzioni»: in stato di agitazione i dipendenti della Sanità siciliana

5 Giugno 2020

La Fials in una nota all'assessore Razza ha ricordato di avere "ripetutamente manifestato il disagio dei lavoratori i quali, in occasione dell'attuale pandemia, sono stati messi a dura prova senza ricevere alcun riconoscimento e supporto".

 

di

PALERMO. «Stato di agitazione per i dipendenti della Sanità siciliana, a causa dei ritardi e delle inadempienze nell’assegnazione di risorse e nell’assunzione di personale».

Lo annuncia la Fials Sicilia, guidata da Sandro Idonea, che in una nota all’assessore regionale Ruggero Razza ha ricordato di avere «ripetutamente manifestato il disagio dei lavoratori della sanità della Regione i quali, in occasione dell’attuale pandemia, sono stati messi a dura prova senza ricevere alcun riconoscimento e supporto».

In particolare, spiega la Fials, a differenza di altre Regioni, non sono state ancora assegnate alle Aziende sanitarie le risorse nazionali e regionali se non di recente un acconto, «mentre non non risulta alcun piano di assunzioni straordinarie per fronteggiare l’emergenza Coronavirus e assicurare, al contempo, l’assistenza sanitaria ordinaria la quale, dopo mesi di compressione, sta emergendo in tutta la sua consistenza. Assumere personale per le Usca non risolve il disagio delle corsie ospedaliere, stremate da mesi di lotta e senza prospettive di poter fruire di ferie e riposi».

La Fials chiarisce dunque che «in relazione a quanto premesso, in assenza di confronto stabile e proficuo, si proclama lo stato di agitazione di categoria, riservandosi di comunicare, entro il mese di giugno, le iniziative che la categoria intenderà intraprendere, nel rispetto della normativa vigente».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV