Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

L'iniziativa

Reparto Covid di Partinico, “Sulle ali di Agata” dona 7 tv

L'associazione è nata in memoria di una bambina morta di leucemia e per aiutare i bambini bisognosi.

Tempo di lettura: 2 minuti

Sette tv color led da 32 pollici sono stati donati al reparto Covid dell’Ospedale civico di Partinico dall’associazione Sulle ali di Agata, nata in memoria di una bambina morta di leucemia, per aiutare i bambini bisognosi. «Siamo grati per la sensibilità dimostrata- ha commentato il primario dell’ospedale di Partinico, Vincenzo Provenzano– Tale nobile gesto oltre a dimostrare altissimo senso delle istituzioni, manifesta altresì concreta solidarietà nei confronti del prossimo e riconoscimento del lavoro svolto dai nostri medici, infermieri, operatori socio sanitari, tecnici di laboratorio, di radiologia e da tutto il personale tecnico e amministrativo. Sulle ali di Agata sarà un volano di tanti progetti – ha affermato il primario dell’ospedale di Partinico, Vincenzo Provenzano – anche con i bambini affetti da diabete».

La storia di Agata e la nascita dell’associazione

Sulle ali di Agata é un’organizzazione di volontariato (ODV) che aiuta i bambini e i bisognosi. È nata nel 2019 dalla volontà di mamma Tommasa Consales e della sorella di Agata, Giusy Gerbino in memoria di una bambina che all’età di 7 anni si è trovata a lottare con estremo coraggio con un male più grande di lei. La seconda volta che la leucemia si è presentata, Agata è stata sottoposta ad un trapianto di midollo, donatrice proprio la sorella ed è tornata a stare bene, fin quando un mal di testa ha segnato una ricaduta. A Roma, seguita dal professore Franco Locatelli, ha ricevuto il supporto dell’associazione Insieme a Giordano. Sottoposta al secondo trapianto, sembrava stare bene, fino a quando la malattia non si è ripresentata più forte di prima. Il 28 luglio 2018 Agata è diventata un angelo.

«Tra le attività svolte nel compimento dei nostri obiettivi- ha osservato Tommasa Consales, mamma della piccola Agata a cui è dedicata l’associazione- abbiamo aiutato una bambina che segue delle terapie all’estero; Salvo, un ragazzo che seguiva le terapie a Palermo con Agata e che adesso si trova a Roma; abbiamo donato uova di Pasqua, vestiti nel periodo natalizio ai bambini dello Scrigno dei sogni, una comunità per minori di Castellammare del Golfo. Durante il Covid, cibo e spesa alle famiglie che ne avevano bisogno. Adesso abbiamo avuto il piacere di donare alcuni televisori al reparto Covid di Partinico. È possibile sostenere la nostra associazione con le donazioni e i tesseramenti e seguirci sulla pagina Fb Sulle Ali di Agata».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati