Centro Rimed

Dal palazzo

Edilizia sanitaria

Razza: “Con il ministro concordata accelerazione per Rimed e Ismett 2”

La proposta dell'assessore: "un regime di priorità con deroghe al codice degli appalti per le opere di edilizia sanitaria e di rinnovamento tecnologico".

Tempo di lettura: 2 minuti

“Ieri con il ministro Speranza abbiamo imposto una forte accelerazione al progetto di realizzazione, assieme al Rimed, di Ismett2 a Carini. Si tratta di uno dei più importanti progetti al quale lavoriamo senza sosta. Nel corso della videoconferenza ho proposto al ministro di sostenere, nel decreto in corso di definizione, un regime di priorità con deroghe al codice degli appalti per le opere di edilizia sanitaria e di rinnovamento tecnologico. Ho trovato Roberto Speranza disponibile e già sul pezzo. Speriamo adesso nel testo. Abbiamo tanti progetti e dobbiamo rinnovare moltissime strutture in tutta l’Isola. Vogliamo poter fare presto, aiutando l’economia in un momento difficile e restituendo strutture moderne ai professionisti della sanità e ai loro pazienti” questo il commento pubblicato pochi minuti fa sulla sua pagina facebook dall’assessore Ruggero Razza a margine della videoconferenza con il ministro della salute Roberto Speranza.

COS’E’ IL CLUSTER RIMED – ISMETT 2

Il progetto del “Cluster” Rimed – Ismett2 è stato pensato e progettato per coniugare ricerca e immediata applicazione in ambito clinico ed è stato uno degli obiettivi principali della visita di Musumeci e Razza negli Stati Uniti, lo scorso mese di dicembre 2019. Il presidente e l’assessore in quell’occasione hanno incontrato i vertici di Upmc (il Centro medico dell’università americana che si occupa dello sviluppo e gestione degli ospedali e degli istituti di medicina in Pennysilvania e nel mondo) per prendere visione, in alcuni ospedali statunitensi, del modello che verrà replicato in Sicilia (LEGGI QUI).

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.